Pallanuoto, Quinto e Lazio sfiorano l’impresa. Dilaga il Brescia

I liguri battono la RN Salerno ma a salvarsi sono i giallorossi, i capitolini mettono alle corde l'Ortigia

di Davide Maddaluno
Davide Maddaluno
(16 articoli pubblicati)
Rari Nantes Salerno

Torna in vasca per il primo turno del 2021 il massimo campionato di Pallanuoto maschile dopo l'antipasto offerto dal Settebello terzo nelle finali continentali di World League dietro a Grecia e Montenegro. Lo fa all'insegna delle grandi emozioni. Eccezion fatta per il largo successo dell'AN Brescia al Foro Italico con la Roma (5-25 il roboante finale) e l'altrettanto convincente affermazione interna della RN Savona sulla Florentia (15-8), tutte le altre sfide regalano colpi di scena a ripetizione fino alla fine. Nella goleada dei lombardi vanno a referto tutti i giocatori di movimento: con un pokerissimo Alesiani, con una tripletta Di Somma, Renzuto Iodice e Lazic, con una doppietta Dolce, Presciutti, Jokovic e Vlachopoulos, con una marcatura Balzarini, Cannella e Gitto. Per i capitolini le magre consolazioni sono offerte dal bis di De Robertis, Francesco Faraglia, Casasola e Spione. Nel successo dei liguri sui toscani spicca l'ennesimo show di Edo Campopiano (poker per lui), cui seguono la tripletta di Vuskovic, le doppiette di Iocchi Gratta, Molina Rios e Fondelli, i goal singoli di Piombo e Maricone. A bersaglio per gli ospiti due volte a testa Benvenuti, Vukasin e Di Fulvio, Chellini e Tommaso Turchini.

LA SFIDA DECISIVA

Anno nuovo, palpitazioni vecchie. Al termine di un confronto tiratissimo e ricco di capovolgimenti di fronte in quel di Sori, la RN Salerno può brindare alla permanenza in A1 con largo anticipo e alla conseguente qualificazione alla prima fase della poule scudetto. Al cospetto di un Quinto costretto a colmare il divario di quattro reti subite all'andata, i giallorossi di Citro reggono alla grande pressione iniziale dei liguri portandosi avanti con Michele Luongo e accorciando con lo stesso Luongo e Scotti Galletta dopo la veemente reazione locale concretizzata dalle reti di Gitto, due volte Gambacciani, Panerai e Nora. Nel secondo periodo fondamentale acuto di Elez in superiorità numerica per i salernitani. Il Sette di Luccianti ci crede e tenta l'allungo con Gitto dai 5 metri e l'inossidabile Nora ma a tenere la Rari a debita distanza ci pensa il tap-in di Esposito. Nel terzo tempo la tensione si taglia a fette. Il Quinto rivede i fantasmi dell'andata vanificando banalmente alcune occasioni. La Rari mantiene i nervi saldi e, nonostante una percentuale bassissima di realizzazione in superiorità numerica, con un preciso tiro di Tomasic ed un penalty di Elez mette una seria ipoteca sulla salvezza. Gli ultimi minuti di fuoco vedono il prepotente ritorno dei biancorossi genovesi che sbattono sulla clamorosa traversa colpita da Panerai che poco dopo mette a referto una pregevole doppietta che, insieme alla stoccata di Guidi, tiene tutti col fiato sospeso fino all'ultimo secondo. Si chiude così sul 10-7 che nel computo finale premia la Rari e spedisce Quinto nel girone infernale della poule retrocessione e in quello dei rimpianti per il crollo nel clou dell'incontro disputato a dicembre alla "Vitale".

BOTTA E RISPOSTA

Pirotecnico 7-7 alla "Scandone" tra Posillipo e Metanopoli. I partenopei si mantengono a lungo in vantaggio poi dopo l'espulsione di Bertoli (fuori anche Saccoia da una parte e Lollo Bianco dall'altra) rimettono in partita i milanesi che rimontano e pregustano un clamoroso successo trascinati dal tris di Monari. A 100 secondi dal termine Massimo Di Martire (doppietta) inchioda il punteggio sulla definitiva parità. A segno per i rossoverdi anche Mattiello, Bertoli, Baraldi, Saccoia e Gianpiero Di Martire; per i gialloblu Lanzoni, Baldineti e due volte Giovanni Bianco.

Al Foro Italico la Lazio replica la grande partita fatta con il Palermo e fino a pochi istanti dal termine si mantiene prima in vantaggio e poi in parità con la corazzata Ortigia. Le doppiette di Vitale e Maddaluno, i guizzi di Marini, Caponero e Narciso vengono vanificati dal poker di Napolitano, dall'hat-trick di Rossi, dall'uno-due di capitan Giacoppo, Gallo e Vidovic (7-11).

Fonte: l'autore Davide Maddaluno

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.