Pallanuoto, l’Aquatica Torino punta sul talento di Erica Bottiglieri

Nuova avventura per la giovane napoletana dopo l'importante esperienza di Bologna

di Davide Maddaluno
Davide Maddaluno
(39 articoli pubblicati)
Erica Bottiglieri

Inizierà, salvo nuovi imprevisti, il prossimo 24 gennaio il campionato di A2 femminile di Pallanuoto. Lo farà con una formula letteralmente stravolta dal Covid ma non per questo priva di spunti di interesse, anzi. Nel girone A occhi puntati sull'Aquatica Torino che nel girone ribattezzato "Nord Ovest" se la vedrà con ambiziose ed emergenti compagini come Como Nuoto, Imperia, Rapallo e Locatelli. La compagine piemontese presieduta da Stefano De March mette ancora una volta al centro del progetto le giovani nell'ottica di un lungimirante percorso di crescita. Tra queste l'ultimo arrivo in ordine di tempo è rappresentato dal talento napoletano Erica Bottiglieri. Classe 2001 ma un curriculum già di tutto rispetto.

Trapiantata da giovanissima in Liguria, la Bottiglieri dopo le prime vasche agli ordini di Barbara Damiani con l'Acquachiara si mette in evidenza con il Bogliasco conquistando un titolo Under 17, un argento Under 19, il Torneo delle Regioni e anche una promozione in A2 come prestito alternativo al Sori Pool Beach. Lo scorso anno il passaggio alla RN Bologna, prima in classifica prima dell'interruzione forzata della stagione causa Covid. Un'esperienza breve ma comunque formativa per Erica che di pari passo con l'attività pallanuotistica non trascura con tanti sacrifici gli studi e l'Università. Ora una nuova avventura lontana da casa con la consapevolezza di avere tutte le carte in regola per ritagliarsi uno spazio di spessore e proseguire ancora di più il proprio percorso di crescita. "Quel che mi auguro è di potermi ancora divertire tanto praticando questo sport - aveva dichiarato lo scorso giugno a Salernoinweb.it - Mi piace tantissimo mettermi alla prova e cercare di superare i miei limiti personali e sportivi. L’obiettivo è quello di  dare sempre il massimo e fare il meglio possibile". Considerazioni che si sposano benissimo con l'inizio dell'avventura agli ordini di mister Rosario Ferrigno, strizzando l'occhio al Setterosa dopo aver preso parte a diversi collegiali con le nazionali giovanili. 

Fonte: l'autore Davide Maddaluno

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.