Pallanuoto, le neopromosse accendono il mercato. Colpacci al femminile

Scatenate Anzio Waterpolis e Nuoto Catania. In A2 fuochi d'artificio dalla Liguria alla Capitale

di Davide Maddaluno
Davide Maddaluno
(46 articoli pubblicati)
Il rinnovato impianto di Recco torna ad

Archiviata la stagione agonistica con la conclusione di play-off di A2 e B, in attesa delle Olimpiadi è ancora il mercato a tenere banco nel mondo della Pallanuoto tricolore. E sono proprio le due neopromosse le formazioni più attive. L'Anzio Waterpolis ha definito in sequenza gli ingaggi dalla Roma del mancino Nikola Vavic e del centroboa Giacomo Casasola. I due vanno ad aggiungersi al primo plotone di riconfermati capeggiati da capitan Federico Lapenna, il portiere Gabriele Vassallo, Alex Giorgetti, Cristian Gandini, Luca Di Rocco, Daniel Presciutti e Alberto Agostini. Risponde a tono la Nuoto Catania che dalla vicina Messina scommette ai due metri sul possente serbo Nikola Eskert mentre dal Montenegro arriva il difensore Bojan Banicevic, ultima stagione al Lille in Francia. 

Chi, invece, non è riuscito a conquistare l'A1 quest'anno, sta già ponendo le basi per farlo l'anno prossimo. In primis il Bogliasco che dopo l'addio di Edo Manzi passato alla De Akker del neo tecnico Federico Mistrangelo (erede di Amaurys Perez sul piano vasca bolognese) ed il rinnovo di Gimmi Guidaldi, ha calato gli assi Francesco Brambilla e Filippo Gavazzi dal Quinto, Alessandro Brambilla dalla Metanopoli e non sembra volersi fermare qui. I cugini del Camogli replicano affidandosi all'esperienza di Monari e Giovanni Bianco, prelevati in tandem dalla Metanopoli. Si muove bene anche la Torino '81 che ingaggia dalla Vela Ancona il forte croato Vinko Lisica. Pesca, invece, dalla Lazio la Roma Vis Nova di Calcaterra che alza l'asticella mantenendo fede alla linea verde: dai biancolesti prelevati il centro Andrea Narciso ed il difensore, entrambi classe 2000, Mattia Antonucci per cui si tratta di un ritorno.

Tornando in A1 dopo gli scossoni in casa AN Brescia (ultimi colpi Costantin Bicari e la conferma di capitan Presciutti dopo aver formalizzato le cessioni di Cannella, Jokovic e Nikolaidis) e Pro Recco (scommessa Zeno Bertoli dal Posillipo e rinnovo dei prestiti al Savona di Fondelli e Massaro con i biancorossi che trattengono anche Vuskovic e rinnovano con Rizzo), in Liguria si conferma attivissimo l'Sc Quinto: dopo il colpaccio Figari ed i rinnovi di Pellegrini, Guidi e Fracas, indosserà la calottina biancorossa anche Alessandro Di Somma proveniente dalla Metanopoli. Pesante anche il divorzio consensuale tra la RN Salerno ed Andrea Scotti Galletta, per cinque anni capitano della prima squadra ed allenatore del vivaio giallorosso. Pesca oltreoceano il TeLiMar Palermo che strappa ad una nutrita concorrenza il californiano Max Bruce Irving, punta di diamante della Nazionale a stelle e strisce, prelevato dall'Olympiakos. Si muove bene anche la Pallanuoto Trieste che ha definito gli innesti del centro Ivo Bego dallo Jadran e dell'universale, anch'esso croato, Mislav Vrlic proveniente dal Mladost. Si riorganizza la Metanopoli: salutati Di Somma, Monari, Bianco, Cimarosti e Caliogna; ufficializzato Josko Krekovic quale erede di Fabio Gambacorta in panchina mentre il primo volto nuovo in acqua sarà l'attaccante Maroje Gluhaic, ultima annata in Francia al Pays d'Aix.

In A1 femminile a monopolizzare la campagna trasferimenti è la Sis Roma. Porte girevoli per Capanna con l'hawaiana Emaila Eichelberger a rilevare Loredana Sparano ma i veri botti arrivano da Padova: dal Plebiscito sono state ingaggiate l'attaccante Chiara Ranalli ed il centroboa Agnese Cocchiere. Il sodalizio veneto inizia la sua ricostruzione riportando a casa Laura Barzon, quinta atleta a lasciare L'Ekipe Orizzonte dopo le tre ritirate Gorlero, Garibotti ed Aiello nonchè il difensore Carolina Ioannou, trasferitasi in Grecia all'ambizioso Etnhikos. Le campionesse d'Italia guardano alla linea verde per aprire un nuovo ciclo ed in particolare a Trieste e Firenze per sparare i primi colpacci. Nessuno scossone previsto al Css Verona dove si punta a ripartire dall'estro di Arianna Gragnolati e trattenere Roberta Bianconi. Possibile anche la permanenza di Carolina Marcialis. 

Fonte: l'autore Davide Maddaluno

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.