Mondiali di biathlon: sprint femminile

Eckhoff conquista la sprint di Pokljuka, quinta Lisa Vittozzi. 4 italiane nella top 25.

di Elisa Birigozzi
Elisa Birigozzi
(5 articoli pubblicati)
IBU World Championships Biathlon Pokljuk

Nella prima gara delle individuali femminile la giornata dello sprint si apre con forti folate di vento a intervalli e temperature particolarmente basse che mettono subito in difficolta diverse atlete, gli zero oggi si contano addirittura sulle dita. 

La vittoria della giornata la conquista Tirill Eckhoff che per la quarta volta consecutiva ottiene la vittoria in una sprint con un doppio zero al poligono e un ultimo giro più veloce di Roeiseland (non senza qualche difficolta tecnica) che non solo la mette nelle condizioni migliori per vincere l’inseguimento di domenica ma la proietta in ottica classifica generale (considerando la questione degli scarti) in un’ottima posizione per la vittoria della coppa del mondo, secondo gradino del podio per Chevalier che paga un solo errore nella serie in piedi e chiude a +12” dalla testa, medaglia di bronzo invece per Hanna Sola che conquista la prima vittoria in carriera con lo zero al poligono (+14” dalla vetta). Chiude hai piedi del podio Denise Herrmann tornata in forma sugli sci ma non ancora la migliore Herrmann di sempre che cerca conferme al poligono (+22”), non la miglior giornata invece per Roeiseland detentrice del titolo e leader della classifica generale che con due errori nella serie in piedi la proiettano fuori dalla lotta per il podio e si posiziona al sesto posto a 43 secondi dalla connazionale.

Prestazione clamorosa delle ragazze italiane, quattro nelle prime 25.

Bellissima prestazione per Lisa Vittozzi che dopo l’ottimo avvio avuto in apertura durante la staffetta mista si conferma in ottima forma con un doppio zero al poligono ma che sfortunatamente a causa della perdita del caricatore prima dell’inizio della serie in piedi paga 10 secondi buoni che la precludono dalla lotta per il podio ma che la mettono in ottima posizione in vista dell’inseguimento, infatti partirà a 37 secondi dalla testa poco più a vanti di Roseiland che sarebbe un’ottima compagna di viaggio per il primo giro. Ancora difficolta per Wierer (1+1) che chiude in ventesima posizione e in ottica inseguimento il distacco di 1’21” la mettono fin da subito in una situazione non delle più favorevoli. Grandi risultati invece per Carrara (23) +1’28” e Lardshneider (24) + 1’31” dove ottengono i primi punti per la classifica generale e ipotecano il posto nella staffetta.
 

13/02/2021

Fonte: l'autore Elisa Birigozzi

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.