Intervista a Pasquale Vurchio della Gold Gym Roma (seconda parte)

Continuiamo a parlare con Pasquale delle problematiche delle palestre sorte con il coronavirus, che ha affossato il settore dello sport.

di Fabio Faiola
Fabio Faiola
(69 articoli pubblicati)
Esibizione

Nella prima parte ci siamo lasciati sul cosa avrebbe potuto e dovuto fare il governo per risolvere ed arginare la crisi, mentre nella seconda partiamo dalle sensazioni e dallo stupore che la pandemia ha generato. Ricordando, inoltre, che prima del coronavirus gli introiti delle palestre sfioravano i 10 miliardi di euro annui, e che oggi sono scesi drasticamente sui 5 e 5.5 miliardi.

Lei è  una vita che ormai opera nel settore sportivo, avrebbe mai immaginato di dover vivere una simile situazione, dove un microrganismo invisibile avrebbe messo al tappeto  un'intero pianeta?

No, non me lo sarei mai immaginato, anche se da anni, Bill Gates e Company, paventavano ciò  che poi effettivamente è  accaduto, sarà  una coincidenza?

Il coronavirus ci renderà peggiori o migliori di quello che siamo?

Il coronavirus ci renderà  più  consapevoli che dovremo convivere con questo virus e con la possibilità  che ci potranno essere ulteriori pandemie in futuro, sicuramente ha rotto diversi equilibri, soprattutto a livello psicofisico. 

Riesce a capire i motivi per cui, mentre molti italiani soffrono da oltre un anno, ci sia qualche irresponsabile che giochi sulla pelle e sui nervi tesi del popolo?

Purtroppo si dice che il sazio non crede al digiuno. Le politiche sin qui adottate, non hanno tenuto conto della drammaticità della situazione,  perchè chiedere di rimanere chiusi alle attività, che con il loro lavoro si sostengono e danno da mangiare a diverse famiglie, sembra un piccolo sacrificio per chi decide, ma vorrei chiedere al governo, ai parlamentari di provare a togliersi lo stipendio per un anno di seguito e se hanno bisogno di cibo e di pagare utenze, affitti, finanziamenti ecc, di andare a chiedere  un finanziamento in banca e ripagarlo a rate con interessi, perché  è  questo che hanno detto di fare agli imprenditori che sono stati costretti a chiudere.

Tornasse indietro, investirebbe nuovamente nel comparto sportivo?

Col senno di poi no, ma chi lo avrebbe mai immaginato? 

Che cosa non le pare logico di tutte le chiusure governative?

Il governo e il cts,  dovrebbero spiegare la logica della chiusura delle palestre, che hanno fatto di tutto per adeguarsi alle norme di sanificazione, distanziamento, contingentamento,  perché  viene impedita la funzione che le stesse svolgono come quella sociale, antidepressiva  di rinforzo della struttura muscolo- scheletrica, della capacità cardiovascolare, della prevenzione della sarcopenia dell'anziano, della prevenzione della osteoporosi, del rinforzo del sistema immunitario, non impedendo invece altre situazioni ben più  pericolose: come quella  di far stare 40 persone (o più) tutte assembrate in un autobus o altro mezzo di trasporto, per non parlare delle metro , non mi sembra che lì  ci sia distanziamento o qualcuno che  con la pezza sanificata pulisca ad ogni cambio utente, così  come per i supermercati o le file fuori gli uffici postali; avrei capito e dato un senso ad una chiusura totale,  ma queste discriminazioni non hanno nessuna logicità, secondo me.

Ringraziamo Pasquale Vurchio per questa intervista,  la quale  ci ha aiutato a capire i piccoli e grandi problemi, che un gestore di palestre oggi deve affrontare, e superare, per sopravvivere al Covid-19, e lo salutiamo con la speranza che presto si possa ripartire a pieno regime per la felicità sia dei proprietari che degli utenti, i quali non stanno aspettando altro per poter tornare ad avere un luogo dove mettersi in forma e sopratutto  socializzare.

Palestra
Fonte: l'autore Fabio Faiola

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.