Anthony Joshua si conferma campione del mondo

Il pugile inglese di origine nigeriana ha sconfitto il russo Povetkin nell'incontro valido per la cintura dei pesi massimi

di Leandro Malatesta
Leandro Malatesta
(152 articoli pubblicati)
Anthony Joshua v Joseph Parker - World

Quando chiesero a Mike Tyson se fosse nato pugile questi rispose “no, perché altrimenti sarei nato perfetto”.

La narrazione della boxe in fondo è stata spesso un eterno susseguirsi tra la “perfezione tecnica” dei gesti compiuti sul ring e l'imperfezione “terrena” dei propri interpreti sospesi tra l'inferno ed il paradiso alla ricerca di una redenzione passata attraverso un paio di guantoni.

A questa cronaca non sfugge nemmeno Anthony Joshua, il pugile che nell'incontro avvenuto sabato sera nell'impressionante cornice dello stadio di Wembley si è confermato campione del mondo dei massimi (versione Wba, Ibf e Wbo) sconfiggendo il
russo Alexander Povetkin davanti ad ottantamila persone.

Ed è proprio la perfezione citata da Tyson che il pugile inglese ha sfiorato nel match contro l'atleta russo.

Joshua ha espresso una boxe matura, messa in crisi solo da un montante di rara potenza scagliato da Povetkin, per il resto il campione dal mondo ha saputo condurre le riprese senza correre grossi rischi al contrario dell'ormai leggendario match disputatosi nel 2017 contro Wladimir Klitschko che vide AJ sull'orlo del baratro ma capace di rialzare la testa e sconfiggere l'esperto avversario all'undicesima ripresa.

Questo comunque è già il passato dato che nel futuro di Anthony Joshua c'è uno stadio Wembley prenotato per l'Aprile 2019 (ancora da conoscere però il nome dello sfidante); con la vittoria di sabato AJ raggiunge la ventiduesima vittoria in altrettanti incontri (21 per KO).

Ad inizio articolo si faceva riferimento a quel Mike Tyson emblema del racconto che vede spesso i campioni del pugilato quali eroi tormentati e difficili; anche Anthony Joshua ha dovuto affrontare un percorso non semplice verso la propria pace interiore. Spese infatti gli anni dell'adolescenza tra piccole risse da marciapiede avendo così alcuni guai con la legge ma riuscendo sempre a non finire in carcere. Anche nel 2011 la sorte gli evitò le sbarre quando venne fermato da una pattuglia per eccesso di velocità e fu trovato in possesso di una notevole quantità di cannabis, risolse la situazione scontando 12 mesi di servizi sociali riuscendo così a disputare le Olimpiadi di Londra del 2012 durante le quali vinse l'oro battendo in un match controverso il nostro Roberto Cammarelle.

Ad oggi AJ si professa sereno ed appagato anche grazie alla lettura ed al gioco degli scacchi e tale quiete si riverbera dentro al ring dove si vede un Joshua davvero completo.

Quando Jack Dempsey (celebre pugile degli anni venti del novecento) disse che il “vero campione è qualcuno che si rialza quando non può” si riferiva in modo profetico a tutta una generazione di pugili che sarebbe venuta negli anni successivi.

Anthony Joshua ha saputo risollevarsi nei momenti in cui la vita ha colpito più forte senza dimenticare mai le proprie origini e dimostrandosi riconoscente con chi lo ha sempre aiutato come quando con i primi guadagni comprò una BMW da centomila euro a Sean Murphy colui che lo iniziò alla boxe.

Ora Joshua può quindi godersi la conferma della cintura dei massimi senza però abbassare mai la guardia perché se il successo è contornato da luci sfavillanti è altresì vero quanto detto da Madre Teresa di Calcutta e cioè che “il successo vi farà avere falsi amici e veri nemici”.

Anthony Joshua v Carlos Takam - World H
Fonte: l'autore Leandro Malatesta

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.