Uniti nella pedalata più importante

La storia di un Parse impegnato da più di un anno nella pedata più importante, quella che per molti è considerata la sfida più difficile del dopoguerra.

di Maria chiara Visconti
Maria chiara Visconti
(3 articoli pubblicati)

Un tuffo nel passato e torniamo all'8 Marzo scorso, quando l'unico problema era il big match Juve-Inter che si sarebbe dovuto giocare a porte chiuse. Lo scetticismo nei confronti di questa decisione presa dal Governo era tanto anche perchè nessuno si sarebbe mai potuto immaginare cosa sarebbe successo nei mesi successivi.

Proprio al termine di quel match, l'allora Premier Giuseppe Conte proclamò l'Italia Zona Rossa e attuò il Decreto Legge "Io Resto a Casa" per contrastare l'ondata di covid-19 nel nostro paese. 

E se quella gara, l'ultima pre-lockdown vide il dominio assoluto della formazione bianconera nel silenzio incessante dello Stadium, oggi la situazione sembra essere diversa. Il post Juve-Inter potremmo paragonarlo alle scalate montane del Tour de France; il mese di Maggio invece all'ultima tappa del Tour, quella cittadina fra le strade di Parigi. Una tappa finale a completezza di un cammino tortuoso e sempre in salita; i festeggiamenti per incoronare il vincitore del giro paragonabile all'urlo di un Paese che aveva vinto la pedalata più importante, o almeno così credeva.

Ma torniamo a quel Juve-Inter. Un anno dopo i neroazzurri sono Campioni di Italia con quattro giornate di anticipo; a Milano c'è il delirio.    Il giorno dopo della famosa protesta di Fedez sul palco del 1 Maggio, immagini come quelle di oggi a Milano fanno abbastanza riflettere, indipendentemente dalla fede calcistica.  Immaginiamo di essere a 4 km dall'arrivo del Tour e, improvvisamente, commettere un errore, uscire dalla carreggiata e forare; ecco cosa proveremmo?   Rancore, rimpianto, forse rabbia.

La situazione è già compromessa, siamo già usciti dalla carreggiata più volte ma siamo riusciti a rimediare. Ora non possiamo più sbagliare. L' ultima pedalata, la più importante per tagliare tutti insieme il traguardo di Parigi e festeggiare più di prima.

Fonte: l'autore Maria chiara Visconti

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.