Tennis, il nuovo ranking ATP dopo gli Australian Open

Djokovic consolida il primato, Nadal insegue. Federer al sesto posto, piccoli passi indietro per Fognini e Cecchinato

di Matteo Cordero
Matteo Cordero
(30 articoli pubblicati)
Mercedes Cup Stuttgart - Day 6

Gli Australian Open si sono conclusi con la vittoria di Novak Djokovic in una finale a senso unico contro Rafael Nadal. Il nuovo ranking ATP stilato nella giornata di ieri vede sempre il serbo e il maiorchino nelle prime due posizioni. Nole, che lo scorso anno a Melbourne era stato eliminato agli ottavi da Hyeon Chung, ha in questo momento un vantaggio di oltre 2600 punti sul rivale spagnolo. Il coreano, che nel 2018 si era fermato soltanto in semifinale contro Federer, paga a caro prezzo la sconfitta al secondo turno contro Herbert e scivola di 25 posizioni in classifica. Completa il podio Alexander Zverev, che a Melbourne è stato sconfitto agli ottavi da Milos Raonic. Per il resto non ci sono grandi cambiamenti in top ten. Recupera una posizione Juan Martin Del Potro, assente in Australia per infortunio, ora al quarto posto. Più uno anche per il finalista di Wimbledon 2018 Kevin Anderson, che adesso occupa la quinta posizione. Al sesto gradino c'è Roger Federer che, non essendo riuscito a difendere la vittoria dello scorso anno, è sceso di tre posti rispetto al ranking precedente.

Kei Nishikori, che a Melbourne si è ritirato nei quarti contro Djokovic, è ora numero sette del mondo. Nessuna variazione per Dominic Thiem, fermo in ottava posizione. In coda alla top ten troviamo John Isner e Marin Cilic (meno tre anche per il croato, che nel primo Slam della stagione non è riuscito a difendere la finale del 2018). A ridosso dei primi dieci, da segnalare il best ranking di Stefanos Tsitsipas, numero 12 dopo la semifinale raggiunta a Melbourne. Gran balzo in avanti anche per l'altro semifinalista, Lucas Pouille, che adesso occupa la posizione numero 17.

Il numero uno d'Italia è sempre Fabio Fognini (15), seguito da Marco Cecchinato (19). Meno due per Andreas Seppi (37); Sale di uno Matteo Berrettini, ora numero 53. Chi ha goduto di più tra gli azzurri dopo la pubblicazione del nuovo ranking è stato sicuramente Thomas Fabbiano, che grazie al terzo turno raggiunto in Australia rientra in top 100, in posizione numero 85. Da segnalare anche il balzo in avanti di Stefano Travaglia (123), che dopo l'ottimo torneo giocato a Melbourne si riavvicina al best ranking, e di Luca Vanni, che sale al numero 153.

Fonte: l'autore Matteo Cordero

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.