Parte Wimbledon: tra tradizione, innovazione, record e curiosità

La centoquarantaduesima edizione dei Championships nel tempio dell'All England Club, dove la tradizioni non muoiono mai. O quasi...

di Lorenzo Ciotti
Lorenzo Ciotti
(174 articoli pubblicati)
Wimbledon Court No 1 Celebration in supp

Centoquartadue anni portati bene, ma quest'anno Wimbledon si è rifatta il trucco. L'All England Club ha pensato bene che, sebbene le tradizioni siano (prerogativa tipica dei britannici) dure a morire, qualche cambiamento va fatto per poter eccellere e perdurare nel tempo. E così, dopo le polemiche relative alla semifinale-fiume dello scorso anno tra Kevin Anderson e John Isner, (terminata 26-24 al quinto set e durata più di sei ore) ecco l'introduzione del super tie-break nel quinto set, a partire dal punteggio di 12-12. Una rivoluzione vera e propria. Ma non è finita qui; l'altra novità importante di quest'anno è il roof sul Court 1, simile nell'estetica a l tetto del Centre Court, ma capace di chiudersi in otto minuti.

Tutti i più grandi tennisti del pianeta saranno testimoni di questa nuova era a Church Road, ma Wimbledon è e rimane per eccellenza il torneo delle tradizioni centenarie e delle curiosità.  A partire dalle mitiche coppe di fragole con panna. Offerte per la prima volta durante l'edizione inaugurale del torneo, nel 1977, per rinfrescare il pubblico dal caldo sole londinese, il ricavato venne utilizzato secondo la leggenda per sostituire il costoso tagliaerba manuale. Un'altro curioso mito vede corrispondente del Telegraph scrivere all'epoca: "Mi sono recato al padiglione dei rinfreschi solo per scoprire che era stato completamente svuotato di tutte le coppe con fragole e panna!"

per tutti coloro che voglio entrare attraverso i cancelli dell'All England Club senza biglietto, ecco l'infinita e leggendaria coda. Tifosi in fila dal giorno prima, con tende e bivacchi, pronti a sfidare l'umidità notturna per comprare un biglietto valido per il campo centrale o per il ground. Tutto ovviamente e rigorosamente organizzato e ordinato, proprio in stile British.

Il bianco è il colore degli outfit indossati dai tennisti e gli organizzatori su questo non transigono! Viola, bianco e verde sono i colori ufficiali del torneo e si possono vedere sul logo o sui fiori che tappezzano e colorano tutto l'impianto. Tradizionalmente non si gioca nella Middle Sunday, la domenica di mezzo. Gli ottavi di finale maschili e femminili sono concentrati nel Manic Monday. Un falcone di nume Rufus sorvola alle 09:00 in punto tutti i campi dell'All England Club, per scacciare i piccioni prima dell'apertura dei cancelli, prevista per le 10:00.

Parlando di record, Roger Federer detiene il primato di titoli nel singolare maschile (8), mentre Martina Navratilova è la recordwoman con 9 titoli. Todd Woodbridge, con 9 vittorie, detiene il record di titoli vinti nel doppio maschile, con 12 titoli Elizabeth Ryan detiene quello femminile. Tra gli uomini William Renshaw è il tennista che ha conquistato più titoli in assoluto (14, dei quali 7 nel singolare maschile e 7 nel doppio maschile, erano gli albori di Wimbledon). Billie-Jeane King e Martina Navratilova, con 20 titoli complessivi, sono le tenniste più vincenti tra le donne e le più vincenti in assoluto a Wimbledon. 

Nel 2001 Goran Ivanisevic vinse il titolo partendo come wild-card (fatto che ispirò anche il film del 2004, Wimbledon, appunto, con Paul Bettany e Kirsten Dunst). Roger Federer e Rafael Nadal hanno giocato nel 2008 la più lunga finale di sempre a Londra, durata 4 ore e 48 minuti, e definita de tennisti, ex-tennisti, media, insiders e fan come la più grande partita di tutti i tempi, vinta dallo spagnolo al quinto set.

Day Six The Championships - Wimbledon 20
Fonte: l'autore Lorenzo Ciotti

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.