Internazionali d’Italia: il pagellone finale

Le difficoltà legate al maltempo, gli errori organizzativi, Nadal campione, la prima volta romana di Pliskova e molto altro

di Lorenzo Ciotti
Lorenzo Ciotti
(175 articoli pubblicati)
The Internazionali BNL dItalia 2018 - Da

Il pagellone degli Internazionali BNL d'Italia; cuore Rafa, Djokovic quasi al top, l'infortunio di Federer, la prima volta di Pliskova e tutte le difficoltà de torneo.

PROMOSSI

Rafael Nadal, 10. Torna a vincere su terra, confermandosi campione sull'era del Centrale del foro. Le debacle a Monte Carlo, Barcellona e Madrid lo hanno portato a Roma carico e più in forma che mai. I suoi avversari si sciolgono come neve al sole sul suo cammino, in sostanza anche il suo odiato Nole, scoppiato dopo dopo il secondo set. A Parigi sarà l'uomo da battere.

Karolina Pliskova, 10. Fantastica la ceca, capace di performare un grande tennis anche su terra, nonostante la superficie di gioco a lei niente affatto congeniale. Si porta a casa con merito il suo secondo titolo stagionale. Al Roland Garros avrà le sue chance, in un torneo femminile con più incognite che certezze.

Novak Djokovic, 9. Sta tornando. Le prestazioni soporifere post Australian Open sono un ricordo. Dopo il trionfo a Madrid prova a  fare un dispetto a Rafa anche a Roma. La sua finale dura solo un set, contro un avversario che sembra imbattibile su terra rossa.

Johanna Konta, 9. Finalmente! La bella britannica torna a giocarsi una finale pesante. I problemi degli ultimi mesi non sono un lontano ricordo, ancora, ma la luce alla fine del tunnel sembra più vicina. La sua stagione comincerà veramente su erba.

Stefanos Tsitsipas, 8. Ogni torneo si ha l'impressione che egli parta tra i protagonisti. Stella del futuro, per poter vincere contro i top manca ancora qualcosina.

Kiki Bertens e Maria Sakkari, 8. Brave entrambe. Per la greca è una prima volta. Per l'olandese qualche rimpianto per aver gettato via un'occasione colossale per arrivare in fondo, ma su terra è ormai una top-player.

Victoria Azarenka e Juan Martin del Potro, 7. La terra non è la loro superficie, ma vederli competere ed arrivare lontano nel torneo è già abbastanza, al momento.

Roger Federer, 6. Peccato per l'infortunio e i mancati quarti. La sua eleganza è però sempre impagabile, come il biglietto di chi lo aspettava in campo...

BOCCIATI

Il torneo, 0. Dopo anni di eccellenza un'edizione da dimenticare in fretta. Tra la pioggia, i ritiri dei top players, le lamentele di pubblico e tennisti e la brutta figura con il rimborso dei biglietti, gli Internazionali 2019 si candidano a essere uno dei peggiori tornei di sempre.

Alexander Zverev, 4. C'è ancora chi lo considera un top player ma il suo 2019 è alquanto preoccupante.

Dominic Thiem, 4. Ok le due sfide in una sola giornata (il giovedì, ndr) ma alla vigilia era uno dei più attesi. Fallisce clamorosamente.

Simona Halep, 5. La sua stagione non sembra ancora accendersi. A Parigi dovrà difendere l'importante cambiale del trionfo 2018. La sensazione è che però serva la vera versione di Halep per poter ambire a qualcosa di meglio.

Petra Kvitova, 5. Alla vigilia partiva tra le favorite. Non ha rispettato le aspettative ma a Parigi sarà sicuramente una delle protagoniste.

Grigor Dimitrov e Marin Cilic, 4. Determinazione, classe, grinta, forza mentale, e forma fisica. Il loro borsone è sempre pronto, ma per essere spedito a casa dopo i primi round. Attualmente il loro ruolo è quello di comparse.

Nick Kyrgios, 0. Incommentabile e impresentabile.

Gli italiani, 4. Le speranze erano alte, poi la pressione e le troppe aspettative hanno fatto sbattere i nostri ragazzi contro il gelido muro della realtà. Imbronciati, come il cielo sopra Roma, dopotutto.

Fonte: l'autore Lorenzo Ciotti

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.