Da “imperatore” a imprenditore: l’altra faccia di Rafael Nadal

I guadagni, gli investimenti, l'umanità e l'altruismo del grande giocatore spagnolo. Un campione dentro e fuori dal campo da tennis.

di Claudio Camarda
Claudio Camarda
(3 articoli pubblicati)
The Internazionali BNL d'Italia 2018 - Day Eight

Con la fine della stagione Atp,  i tennisti approfittano per riposarsi e per recuperare la forma, e così Rafael Nadal,  ha deciso di concedersi qualche giorno di completo relax nel paradiso di Miami.  Meritato riposo per il supercampione che con sacrificio rinunce e fatica ha accumulato un ingente patrimonio, che continua a capitalizzare attraverso investimenti solidi.
 

Nadal è senza dubbio uno dei giocatori più pagati al mondo, collocato nella top 5,  con più di $102,326,975 raggiunti in carriera per le  sue vittorie in singolo e doppio. “Il Re della terra”, è uno dei giocatori più vincenti con 80 tornei in carriera nell’era Open, e 11 Roland Garros. Tra i giocatori in attività, meglio di lui, solo Federer  con 99  tornei.

 

Con la vittoria degli US Open 2017 e  del Roland Garros 2018, il tennista di Manacor ha guadagnato rispettivamente 3.3€ milioni e 2.2€ milioni, ma gli introiti dello spagnolo non si fermano qui. Il maiorchino è tra i tennisti più pagati per le sponsorizzazioni; Nike, Babolat, Tommy Hilfiger, sono alcuni dei suoi sponsor, che soltanto nell’anno 2017 gli hanno fruttato più di 26 milioni di euro.

 

Nadal ha fiuto per gli investimenti e questa sua capacità l’ha fatto diventare numero uno non solo nel mondo nello sport. La sua astuzia e semplicità lo contraddistinguono anche nel momento di far fruttare le sue fortune.
Rafa ha vari immobili in Maiorca e sparsi per il mondo, tra essi primeggiano una splendida villa che si trova nel villaggio di Portocristo, su una rocca vicino al mare, il cui valore raggiunge circa 1.5€milioni, ed una lussuosissima dimora del valore di circa 2€ milioni, in un’isola della Repubblica Dominicana.
 

I suoi investimenti spaziano in vari settori, ha aperto una serie di ristoranti spagnoli TATEL insieme ai soci Paul Gasol, Enrique Iglesias e recentemente anche Cristiano Ronaldo è entrato nel business. E non solo, il maiorchino è entrato anche nel mondo del real estate, comprando, con una serie di soci, un edificio del XIX secolo nel centro storico di Madrid, costato circa 25 milioni di euro, che dovrà essere ristrutturato, le cui abitazioni verranno messe in vendita ad un  prezzo di circa € 20.000 mila a metro quadro.

 

Il suo fiore all’occhiello è la Rafa Nadal Academy, costruita proprio nel villaggio natale di Manacor. La struttura è immensa, con più di 26 campi da tennis in terra battuta e cemento, campi di padel, 2 piscine e  un campo di atletica.
All’interno dell’Academy si trovano campi al coperto, un centro fitness con SPA,  una scuola di inglese e una foresteria. Con ingresso separato il Rafa Nadal Museum Xperience, che non è solo una celebrazione delle vittorie di Rafa, con ‘esposizione di tutti i suoi trofei, ma un vero tempio per tutti gli sportivi. E grazie a un accordo con Iberostars, nell’Accademia verrà costruito un Hotel, facendo si che l’area diventi sempre di più un centro esclusivo per gli amanti del tennis.
La struttura è costata più di 25 milioni di euro dei quali Rafa ha coperto solo il 5%, grazie al finanziamento dei suoi sponsor. L’appoggio degli sponsor, ed in particolare di Movistar, è stato fondamentale. Rafa ha finanziato un insieme di start-up, facenti parte proprio della compagnia Telefonica, per lo sviluppo di nuove tecnologie da utilizzare in campo sportivo. Recentemente la Rafa Nadal Academy ha aperto un’altra sede in Costa Mujeres, in Messico, e già altre ne ha in programma di aprire.

 

L’impegno nel sociale è una delle caratteristiche di Nadal che nel 2008 decise di aprire la fondazione Rafa Nadal, guidata dalla madre, il cui scopo è di aiutare i bambini che vivono in condizioni svantaggiate, organizzando tra l’altro esibizioni e cene di gala per raccogliere fondi. Quest’anno, Nadal è personalmente sceso in strada ad aiutare nel dopo alluvione di Sant Llorenc, spalando il fango dalle strade e offrendo il suo centro sportivo, come rifugio per gli sfollati.  Un campione con un gran cuore fuori e dentro al campo!

Rafa Nadal Academy
Fonte: l'autore Claudio Camarda

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.