Andreas Seppi c’è: è finale a Sydney

Battuto l'argentino Schwartzman in due set, proverà a conquistare il quarto titolo della carriera

di Matteo Cordero
Matteo Cordero
(15 articoli pubblicati)
2018 Australian Open - Day 1

Dopo la semifinale conquistata la scorsa settimana a Doha da Marco Cecchinato, è ancora grande Italia nei tornei di preparazione agli Australian Open. Questa volta la location è Sydney e il protagonista è Andreas Seppi. L'altoatesino ha conquistato la nona finale della carriera superando dei giocatori per niente banali come Jeremy Chardy, Martin Klizan, il vincitore delle Next Gen ATP Finals di Milano Stefanos Tsitsipas e, questa mattina, Diego Schwartzman.

Davvero un gran torneo per l'azzurro che, a prescindere dall'esito della finale di domani, dove affronterà il vincente del match tra Simon e De Minaur, si presenterà ancora una volta a Melbourne con grande fiducia. Nei quattro incontri fin qui disputati questa settimana ha lasciato per strada solo due set, uno nel match di primo turno contro Chardy e l'altro nella partita di ieri contro la testa di serie numero uno Tsitsipas.

Oggi dall'altra parte della rete c'era un avversario ostico come Diego Schwartzman, diciannovesimo nella classifica ATP (e con un best ranking al numero 11 raggiunto lo scorso giugno) e terza testa di serie del torneo. Il tennista di Bolzano non è partito benissimo, visto che nel secondo game si è fatto brekkare dall'argentino. Sotto 02, però, ha subito fatto capire al rivale (contro il quale non aveva mai giocato in precedenza) che in Australia per batterlo non ci si può permettere neanche una piccola distrazione. E così ha conquistato quattro giochi di fila portandosi avanti 42. Sul 54 e servizio è stato bravo Schwartzman ad approfittare di un passaggio a vuoto dell'azzurro, a riprendersi il break e a rimettersi in carreggiata. Nel tiebreak però Seppi è riuscito, con grande lucidità, a portarsi subito avanti 40 e a chiudere 73.

Nel secondo set l'altoatesino è riuscito a strappare il servizio al numero 19 del mondo nel sesto game, come nel primo parziale ha subito il contro break nel momento di chiudere, ma Schwartzman non ne ha approfittato. E' finita 76 64 per Seppi che, grazie a questo risultato, salirà di due posti in classifica. La settimana che precede il primo Slam della stagione si conferma fortunata per l'azzurro, visto che lo scorso anno aveva trionfato nel Challenger di Canberra. Come detto, quella di domani sarà la nona finale e andrà a caccia del quarto titolo dopo quelli di Eastbourne nel 2011 e Belgrado e Mosca nel 2012.

Fonte: l'autore Matteo Cordero

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.