I miracoli non crescono sugli alberi, i miracoli avvengono nel cuore

Così dice il Grillo parlante della fiaba. Quest'altro Grillo correndo è arrivato molto, molto lontano, ma non ha mai dimenticato da dov'era partito.

di Roberto Leonardi
Roberto Leonardi
(34 articoli pubblicati)
Giacomo Grillo

La carriera podistica di Giacomo Grillo pareva finire il giorno in cui doveva iniziare, anzi, in quello precedente a quello che lo avrebbe visto impegnato nella sua prima maratona, a Roma. È infatti quel sabato che il suo "oscuro passeggero" si manifesta in maniera decisa ed aggressiva, con vertigini e dolori lancinanti alle gambe e non solo.
Giacomo raggiunge lo stesso la capitale aiutato dalla moglie Clarita e da una forte determinazione, ed in qualche modo arriva comunque al traguardo della 8 km non competitiva, sempre con il supporto della sua signora. Il giorno seguente inizia la trafila di visite e controlli, ed arriva a scoprire che è affetto da sclerosi multipla.

Giacomo, classe 1958,  è sempre stato uno sportivo: portiere in giovane età a Rieti, la sua città natale, passa poi al basket, praticato prima, e come arbitro poi, raggiungendo un ottimo livello e dirigendo match ambiti, come quando la Sebastiani Basket Rieti, al tempo in A1, affronta la Duke University in tournée in Italia. La morte del padre nel 1997, e la conseguente esigenza di prendere in mano le sorti dell'attività di famiglia, lo allontanano temporaneamente dallo sport. È una normale foto ricordo, di quelle che si scattano al mare con gli amici, in totale relax, che nel 2009 lo sprona a riavvicinarsi al movimento fisico. Giacomo infatti guarda l'immagine, e non si riconosce in quell'uomo di 100 e rotti kg. Finite le vacanze non perde tempo ed è subito in palestra, oltre che prestare una maggior attenzione all'equilibrio alimentare, e piano piano inizia a corricchiare anche al di fuori di essa, fino a tesserarsi con quella che è la sua squadra attuale, l'Amatori podistica Terni di Fabio Laoreti e Marcello Vettese. 

Decide di correre la sua prima gara sui 10 km, a Roma in gennaio, insieme all'amica Patrizia, i due rimangono entusiasti di questa esperienza, e conoscendo un po' Giacomo mi permetto di aggiungere che probabilmente, vivendo una corsa, ha scoperto che era tra tutti i mondi sportivi possibili, quello più vicino alla sua personalità aperta e di compagnia.
Sullo slancio emotivo i due puntano diretti la maratona di Roma due mesi dopo, e qui torniamo a quell'inizio che pareva la fine, a quel giorno che rovescia un'esistenza.

Giacomo comunque non guarda a quello che potrebbe aver perso, ma saggio come il Grillo parlante di Pinocchio, pensa a fare il meglio con quello che ha. E questo meglio sono tutte le gare domenicali possibili, le oltre 100 maratone corse anche in luoghi suggestivi e simbolici, come Roma, Barcellona, New York, Dubai, Londra, Etna con 3000 metri dislivello e tante altre.  Non poteva mancare alle sue imprese la 100 km del Passatore, ma tra le più grandi soddisfazioni sicuramente è aver trasmesso questa passione per la corsa anche al figlio Gianfilippo, atleta deciso e risoluto, che sta ottenendo ottimi risultati (Tra i quali la recentissima vittoria sulla distanza dei 34 km alla Strasimeno, gara "test" corsa in vista della prossima maratona di Londra).

"I miracoli non crescono sugli alberi, i miracoli avvengono nel cuore'' dice il Grillo parlante della fiaba. Quest'altro Grillo, Giacomo, è arrivato molto, molto lontano, ma non ha mai dimenticato da dov'era partito, per questo è presente ad ogni gara possibile, per prendere tutta la corsa che può, lasciandosi attraversare totalmente dalle emozioni, e attraversando con la sua simpatia, la corsa degli amici che incontra lungo la strada. 

Fonte: l'autore Roberto Leonardi

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.