Auguri alla Leoncina della Ginnastica Ritmica

Oggi compie 16 anni la vicecampionessa del mondo di Ginnastica Ritmica, Alessia Leone.

di Antonella Borandi
Antonella Borandi
(20 articoli pubblicati)
Alessia Leone la leoncina nazionale dell

Data la mia antica passione per la danza, oggi voglio dedicare il mio articolo ad una disciplina molto particolare: la Ginnastica Ritmica e voglio farlo in onore del 16° compleanno di una Campionessa, Alessia Leone. Nella prima edizione del Campionato del Mondo Junior di Ginnastica Ritmica che si è tenuta a Mosca dal 19 al 21 luglio, Alessia Leone, stellina della Nazionale Italiana ma soprattutto attualmente punta di diamante dell’Eurogymnica Torino Cascella, si è laureata per ben tre volte vice campionessa del mondo a squadre: un risultato che non si vedeva dagli anni ’80! A febbraio di quest’anno viene premiata dal Presidente CONI Giovanni Malagò come Giovane Promessa al Teatro Coccia di Novara durante la cerimonia di inaugurazione dell'Anno Sportivo Piemontese 2020.

I suoi primi passi nel mondo della ginnastica ritmica qualche anno fa, quando si è presentata nel club del Presidente Giannone e venne accolta da Tiziana Colognese, Direttrice Tecnica societaria ed attualmente responsabile regionale per la FGI. Le potenzialità e il talento innato di questa straordinaria ginnasta non impiegarono molto a far capire che bastava davvero poco lavoro per lo staff tecnico, da ampliare e perfezionare le sue già ottime capacità e farle ottenere grandi successi. Ma il vero talento e il grande successo si coltiva giorno per giorno e passo dopo passo, con tanto impegno e non senza grandi sacrifici, Alessia entra a far parte dell’Hdemia, il centro tecnico societario presso il Palasport Don Antonio Albano di Brandizzo e che permette alle partecipanti di allenarsi ogni giorno, sia al mattino che al pomeriggio e di essere successivamente accompagnate in un percorso di istruzione parallelo, grazie ai tutor messi a disposizione proprio da Eurogymnica.

Solo nel 2019 Alessia ha conquistato con le sue compagne di club la permanenza in A1 e gli ori da individualista con il Team Italia e con il nastro all’Internazionale di Corbeil-Essons in Francia e l’oro, sempre con il Team Italia, a Desio nell’Internazionale Italia – Azerbaijan, durante gli Assoluti di Torino l’oro di Squadra all’Internazionale di Monza e poi, alla vigilia della partenza per Mosca, il Trofeo Gdynia in Polonia, approdando infine in Russia, patria della ritmica mondiale, che ha ospitato nazioni provenienti da tutto il mondo presso il nuovissimo palasport intitolato a Irina Viner. E’ in quell’occasione che Alessia è tornata sul secondo gradino del podio nell'All Around, nella Gara Team e nei 5 Nastri, vice campione del mondo con 25,100 alle spalle della solita Russia (26,250) e davanti alla Bielorussia terza (24,650). Grazie a lei e al resto della squadra si è completato il medagliere planetario che ha collocato l’Italia in seconda posizione: un risultato grandioso, considerando che la pedana di un mondiale è differente da quella nazionale o europea, ma le nostre ginnaste si sono mosse inaspettatamente con una padronanza da veterane. Eppure io l’ho conosciuta Alessia, una ragazzina esile, tranquilla e quando si parla di lei come la grande campionessa sembra scomparire dietro a quel gran sorriso velato ancora dall’apparecchio, per lei la cosa più importante è far parte e allenarsi con il gruppo delle sue amiche e colleghe atlete dell’Hdemia, condividere semplicemente la sua passione per la Ritmica… Ma le grinfie e gli artigli da leone li tira fuori lì, quando appare dalle quinte e sta per cominciare il suo esercizio, è lì che viene fuori la leonessa che è in lei, la fierezza nei suoi occhi e la fermezza nel suo sguardo, non un’esitazione, mai una nota di distrazione, quando si esibisce è davvero una “leoncina”! Da anni in nazionale, Alessia è entrata a far parte di un gruppo sceltissimo di ginnaste provenienti da tutta Italia, sarebbe un grande sogno per lei, magari un giorno poter far parte delle Farfalle, seguita dall’eccellente allenatrice nonché direttrice della Nazionale Italiana Emanuela Maccarani. Tanti auguri Alessia per un futuro costellato di Stelle, altroché Stelline!

Fonte: l'autore Antonella Borandi

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.