Romano Fenati,come buttare al vento una carriera

Folle il suo gesto che le costa una squalifica e l'allontanamento dal Motomondiale

di Piero Tansini
Piero Tansini
(248 articoli pubblicati)
09 sett 2018fine di una carriera per Fen

Quel che si è visto in mondovisione nel corso della gara di Moto 2 a Misano il 9 settembre 2018 ha dell'incredibile. Certo né Fenati Manzi hanno scusanti dato che sarebbe impensabile che l'ascolano abbia cercato di frenare Manzi senza aver ricevuto alcuna provocazione. Io non lo difendo ma penso che raggiunta una certa età si cerca di fare tesoro degli errori commessi e lui ne ha fatti, purtroppo, tanti.

Ricordo Romano Fenati giovane talento della Moto 3 nel team VR46 di Valentino Rossi. Ricordo che era seguito sempre dalla madre Manager che ora dovrebbe fare un mea culpa perché forse era meglio che lo lasciava risolvere da se tanti problemi e farlo maturare un po' da solo. Ricordo che per screzi interni fu allontanato dal team e anche a Misano Valentino Rossi ha ammesso anche lui di aver fallito nel gestirlo.

Che Fenati abbia un cattivo carattere è chiaro ma che arrivi al punto di mettere a repentaglio la vita di un altro pilota questo è indifendibile. Giusta la reazione dell'attuale team e di quello del 2019 di rescindere il contratto mettendo, forse, fine alla sua carriera nel Motomondiale. In Formula 1 un carattere simile al suo è quello di Max Verstappen ma la Red Bull lo ha messo in riga anche se a Spa ha fatto la sua ostacolando Bottas.

Quello che non comprendo però è la gogna Mediatica che sta subendo Fenati con giudizi pesanti ma anche parole che fanno rabbrividire quando magari in strada certa gente come dice la madre del pilota sono peggio di lui. E' come se Fenati sia un omicida ma ci è mancato poco che lo fosse.
Questa reazione sui social è tipica di gente che non sa navigare e offende sapendo di non venire punita.

Purtroppo certa gente offende nascondendosi dietro un computer perché li trova il coraggio di farlo senza sapere che quello che scrive viene letto non solo dal pilota ma anche dai famigliari, dal pubblico e altro e ora che deve fare Fenati?Chiudersi in casa e non uscire o peggio andare in depressione? A questo punto credo che la madre deve capire il danno che le ha fatto con troppa vicinanza. Non si può trattare un figlio ormai adulto come fosse una bambino e difenderlo pubblicamente perché lui è incapace di farlo.

Mi spiego meglio. Fenati è o non è un uomo? Il danno lo ha fatto lui e lui deve trovare il modo di uscire da una situazione che rischia di strangolarlo e rovinarle per sempre l'immagine di pilota. Ora non vedo altra via d'uscita per lui che di cercarsi un lavoro al di fuori del Motociclismo dato che ormai in questo settore le porte si chiuderanno davanti a lui e solo lui può capire che è giunto il momento di camminare con le proprie gambe senza una madre che lo sostenga. Non dico che la madre deve abbandonarlo ma che deve lasciarlo maturare da sé.

Fonte: l'autore Piero Tansini

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.