Nel circuito di Simoncelli riparte il grande spettacolo del CIV

A Misano il via alla nuova stagione: nella classe Superbike è subito Pirro-show

di Elias Bernasconi
Elias Bernasconi
(6 articoli pubblicati)
MotoGp of Italy - Free Practice

Sabato 7 aprile sul circuito di Misano si è svolta la prima tappa del Campionato Italiano di Velocità 2018. Le cinque categorie presenti sul circuito romagnolo, protagoniste di gare emozionanti, sono state – in ordine di apparizione – la Moto 3, la Superbike, la Supersport 600, la Pre Moto 3 e la Supersport 300. Di seguito il riassunto della race 1 di ogni cilindrata.

Moto 3 – Race 1
Sono sette i piloti a giocarsi fino alla fine la vittoria: Spinelli – già autore della pole – Carraro, Sintoni, Zannoni, Bartolini, Rossi e Groppi, leggermente più attardato. All’ultimo giro Carraro rompe gli indugi e con una staccata perentoria si porta in testa, ma Spinelli fa valere le sue doti in staccata soprattutto alla Quercia (curva 8) e al Tramonto (curva 10), riuscendo a percorrere meno strada rispetto agli avversari e a guadagnare quei centesimi che alla fine risultano decisivi. Vince dunque il pilota abruzzese classe 2001, che precede Carraro e il rookie Bartolini, bravo a non perdere la concentrazione dopo essere rimasto aggrappato alla moto per miracolo in seguito ad un violento high side negli ultimi giri di gara.

Superbike – Race 1
Michele Pirro è sicuramente il nome di maggior spicco della griglia di partenza: il pugliese, conscio del fatto che in Argentina con la MotoGP non avrebbe corso, è giunto alla prima tappa del CIV con tanta voglia di fare bene. Non a caso è proprio Pirro a firmare la pole, confermando lo strapotere già mostrato nel corso del campionato 2017. In gara il pilota del Barni Racing Team fa il fenomeno e va in fuga dal primo giro; dietro prova a resistergli solo la coppia composta da Ferrari e Vitali, con quest’ultimo che però paga lo sforzo e cade al 6° giro. Alla fine Pirro si impone con 5,5 secondi di vantaggio su Ferrari, suo compagno di squadra. Completa il podio Zanetti, bravo a resistere fino alla fine agli attacchi dell’ottimo Andreozzi, con il quale ingaggia un entusiasmante duello durato diversi giri. 

Supersport 600 – Race 1
La gara si apre subito con una sorpresa clamorosa: Morrentino, autore della pole, è impossibilitato a prendere il via a causa di un problema tecnico alla moto. Al suo posto è dunque Bussolotti a partire davanti a tutti, tallonato da Manfredi e dal giovane campione in carica Stirpe. Roccoli è autore di una grande partenza e si inserisce da subito nella battaglia per le prime posizioni, unitamente a Gabellini, Ottaviani, Manfredi e Casadei, quest’ultimo proveniente dal SIC58 Squadra Corse di Moto 3. Ottaviani cade però al 10° giro, e la sua scivolata comporta la scissione del gruppo di testa: i tre fuggitivi che si giocano la vittoria sono ora Gabellini, Bussolotti e Casadei, che devono però fare i conti con la straordinaria rimonta di Manfredi. All’ultimo giro Manfredi, nettamente il più veloce in pista, riesce a passare Gabellini grazie ad un emozionante sorpasso esterno alla Quercia, conquistando di fatto la prima piazza che si terrà stretto fino alla fine. Gabellini si deve così accontentare della seconda posizione, mentre Roccoli completa il podio.

Pre Moto 3 – Race 1
Il grande protagonista della prima gara stagionale è Alberto Surra, uno dei più promettenti talenti motociclistici del panorama azzurro: il classe 2004 prima conquista la pole, poi domina e vince la gara in solitaria. Dietro di lui è bagarre per il secondo posto: la spunta Mongiardo, che precede in volata Mastroluca e Veijer.

Supersport 300 – Race 1
Come spesso accade nella categoria in questione, l’arrivo è in volata: sono otto i piloti che si giocano la vittoria, compreso Jacopo Facco, autore della prima pole stagionale. Nell’ultimo giro non mancano i colpi di scena, con Pastore e Giannini che cadono e con Arcangeli che è costretto ad una frenata d’emergenza per non scontrarsi con le loro moto. Dal ventaglio dei cinque piloti che compongono il gruppo di testa la spunta così Manuel Bastianelli, che beffa al fotofinish Luca Bernardi e Kevin Sabatucci.

Fonte: l'autore Elias Bernasconi

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.