MotoGp: la grande solitudine di Cal, Johann e Alex

Il Gran Premio d'Argentina si farà ricordare per la nuova polemica fra Marquez e Rossi. Però è giusto spendere due parole anche su chi è arrivato a podio, no?

di Edoardo Gori
Edoardo Gori
(110 articoli pubblicati)
Vittoria numero 3

“Ma tutti i media sono andati negli altri garage?”. Ha più o meno commentato così Cal Crutchlow durante la conferenza stampa del dopo G. P. Argentina, in cui ha vinto la sua terza gara della carriera grazie alla sua grande abilità nell’interpretare le bizze della pista umida. Anche i suoi compagni sul podio, Zarco e Rins, parevano parecchio rattristati dalla tiepida accoglienza dei giornalisti, molto più attenti invece al nuovo capitolo della rivalità Rossi-Marquez. 

È stato solo l’ultimo degli episodi che si sono susseguiti in una domenica che ha presentato continui sprazzi di assurdo, dalla partenza, in cui c'era un pilota in pole e tutti gli altri distanziati di quasi mezzo rettilineo, sino appunto alle interviste del post-gara, quasi del tutto disertate per via della polemica scoppiata ancor prima della fine della gara, visti i tanti fischi del pubblico sudamericano all'inidrizzo del numero 93. I tre piloti saliti sul podio, insieme a Jack Miller che è giunto quarto dopo un brutto errore nei giri finali, hanno girato con un ritmo inarrivabile per i rivali, dando anche spettacolo per conquistare la vittoria, poi raccolta dall’inglese del team di Cecchinello. Eppure quasi nessuno ricorderà che Crutchlow abbia vinto con una Honda clienti, che Zarco sia giunto secondo con una Yamaha 2017 e che Rins abbia riportato la Suzuki sul podio dopo due anni surclassando l’acclamato collega di box Iannone. Di questo gran premio a quasi tutti torneranno in mente le follie del campione del mondo in carica a cui poi ha fatto seguito la scena nei box Yamaha, oramai divenuta virale.

Un vero peccato per questi piloti che hanno svolto un weekend eccezionale e hanno raccolto risultati davvero lodevoli. L’ennesima dimostrazione che a volte non è chi vince o chi compie splendide prestazioni a rubare quasi tutta la scena. Ma per Crutchlow almeno c’è un’ottima consolazione: la leadership nel campionato piloti, davanti a Dovizioso e Zarco. Spero davvero tanto per il povero Cal che in molti sapessero questa cosa prima di leggere queste sgangherate righe…

Fonte: l'autore Edoardo Gori

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.