MotoGP, aerodinamica da rifare: dal 2019 si cambia

Danny Aldridge, direttore tecnico della MotoGP, annuncia regole più ferree sull'aerodinamica a partire dalla stagione 2019.

di Luigi Ciamburro
Luigi Ciamburro
(50 articoli pubblicati)
photo Twitter

Il divieto delle ali aerodinamiche dall'inizio del 2017 è sembrata a molti una novità regolamentare istituita per frenare il Ducati Team, che in materia aveva investito tempo e tanti soldi. Da qui è iniziata la corsa alle alette interne per dare maggior carico aerodinamico all'anteriore e trovare più stabilità in accelerazione, con gran parte dei piloti che hanno preferito correre senza affidarsi al pacchetto "Aero". Marc Marquez ha vinto il Mondiale senza ali, Andrea Dovizioso è divenuto vicecampione senza orpelli aerodinamici, viceversa Jorge Lorenzo non ha più saputo farne a meno.

Nel test di Valencia dello scorso novembre Yamaha ha esordito con una carena sin troppo azzardata, tanto da scatenare le ire di Andrea Dovizioso e Ducati che lamentavano i tanto sbandierati problemi di sicurezza. Così la casa di Iwata ha portato a Sepang una versione meno spigolosa che non dovrebbe avere problemi di omologazione. A decretarne il via libera sarà Danny Aldridge, direttore tecnico della MotoGP, che sembra pronto a concedere il nulla osta a tutte le carena viste nel primo test invernale.

Ma a quanto pare i team hanno saputo raggirare piuttosto furbescamente il regolamento, progettando "Aero package" che formano un tutt'uno con la carena e quindi difficilmente penalizzabili. Tant'è che Dorna sta correndo già ai ripari e in vista del 2019 ha promesso leggi più severe: "Vogliamo impostare la dimensione massima, la larghezza e l’altezza massime e così via – ha ammesso Aldridge -. Per il 2019 abbiamo proposto alcune dimensioni entro le quali le opere devono muoversi. Ci saranno restrizioni molto più forti. Per noi il punto chiave è la sicurezza del conducente e, allo stesso tempo, dobbiamo consentire ai produttori di svilupparsi". I team della MotoGP sono stati avvisati: dal prossimo anno le soluzioni aerodinamiche saranno nuovamente rivoluzionate.

Fonte: l'autore Luigi Ciamburro

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.