Lorenzo-Honda, cambierà il corso della MotoGP?

Cerchiamo di capire se il passaggio del campione spagnolo alla corte della Honda avrà delle ripercussioni nei prossimi anni

di Ciro Balestrieri
Ciro Balestrieri
(49 articoli pubblicati)
Lorenzo Marquez Petrucci

Jorge Lorenzo passerà alla Honda dalla prossima stagione, è questa la grande notizia che scuote il mondo della MotoGP. Si sapeva che lo spagnolo avrebbe divorziato dalla Ducati viste le scarse prestazioni fin qui raggiunte, non considerando il gran premio del Mugello vinto proprio da Lorenzo, ma che è arrivato troppo tardi per “salvare il matrimonio”. Il 3 volte campione del mondo della MotoGP si è accordato con la casa giapponese, e dal prossimo anno sarà il compagno di squadra di Marc Marquez, suo connazionale e campione in carica, attualmente in testa al campionato. I due motociclisti sono tra l’altro i “cospiratori del golpe” ai danni di Valentino Rossi, dove a vincere il titolo fu proprio il maiorchino. Ora i due si ritroveranno nello stesso team, la Honda che insieme proprio alla Ducati sono le migliori moto in circolazione. 

Qui arriva il punto di domanda, la convivenza tra i due spagnoli sarà positiva o negativa per la casa giapponese? Sicuramente Lorenzo ha delle grandissimi qualità e le ha già ampiamente dimostrate nel corso degli anni, e per sostituire Dani Pedrosa che ha deluso tutte le aspettative è sicuramente l’ideale dal punto di vista puramente tecnico. Ma ora ci sono “due galli nel pollaio”, e forse Marquez non sarà del tutto soddisfatto. Infatti il catalano ora avrà un concorrente in più nella lotta per il titolo e questo renderà il campionato decisamente più interessante. Siccome la Yamaha sta faticando molto ultimamente, l’unico rivale di Marquez da un anno a questa parte è stato Andrea Dovizioso, anche se questa stagione ha buttato via un paio di gare per delle ingenuità. Certamente il Dovi è un ottimo pilota, ma impensierire lo spagnolo della Honda è sempre molto complicato.

Il “Porfuera” non vede l’ora di riscattarsi dopo la stagione appena trascorsa dove ha subito giustamente molte critiche, soprattutto per aver perso nettamente il duello con il proprio compagno di box, e quale modo migliore se non quello di competere alla pari con l’attuale N.1? Il motivo principale della sua scelta è senz’altro questo, visto che da un po’ di tempo è fuori dai giochi. Il maiorchino dovrà dimostrare di essere ancora il pilota capace di tenere testa a Valentino Rossi e di vincere le gare dominandole dal primo giro all’ultimo. Con un mezzo a disposizione di quel calibro avrà sia la possibilità sia l’obbligo di dare spettacolo. Marquez sembra destinato ad un lungo dominio nella classe regina come successe al “Dottore”, sarà in grado Lorenzo di sovvertire questa previsione?

Infine, c’è da registrare anche il passaggio di Danilo Petrucci dalla Ducati clienti a quella ufficiale, come successore di Lorenzo. Petrucci ha disputato delle bellissime gare a partire dallo scorso anno, sia per merito suo che della moto. Certamente la Ducati ufficiale per lui è pienamente meritata e sarà interessante vederlo gareggiare come compagno di Dovizioso. Ma dovremo aspettare ancora un po’ per capire se l’affare l’ha fatto la Honda a prendersi lo spagnolo oppure è stata la Ducati ad averci guadagnato. Magari il re della MotoGP potrebbe non essere più spagnolo dopo molto tempo finalmente…

Fonte: l'autore Ciro Balestrieri

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.