Moto 2, Sepang: la dedica del campione Francesco Bagnaia

Nel Gran premio di Malesia, "Pecco" diventa campione del mondo e ringrazia tutti

di Riccardo Sanna
Riccardo Sanna
(9 articoli pubblicati)
MotoGP Of Malaysia - Race

Mentre facevo colazione, stamane, dalla tv appena accesa su Sky Sport 24, sento pronunciare le parole di un giovane ragazzo, così cariche di sentimento e orgoglio. Sollevo lo sguardo. Sullo schermo, le immagini della gara di ieri della Moto 2, nella quale un ragazzo di ventuno anni, arrivato terzo, si è comunque laureato campione del mondo. Per cui le ho registrate sul cellulare e poi sul pc le ho battute, queste parole. Umiltà e preparazione meticolosa: questo mi è arrivato, dalla dedica post gara, di Francesco Bagnaia.

«Vincere è stato un qualcosa di veramente grande, un'emozione incredibile, bello per il team e tutte le persone che ci stanno dietro. Ogni volta che si vince, secondo me, non c'è un qualcosa o  un qualcuno al quale rivolgere il pensiero, è proprio un emozione che raggruppa tutti insieme. Per me Vale (Rossi) è un punto di riferimento da quando sono un bambino e, insieme ai ragazzi dell'Academy, abbiamo creato un qualcosa di veramente bello, per cui dobbiamo ringraziare tutti. Se devo pensare ad un avversario, penso soprattutto a me stesso. Perché, secondo me, il più grande limite che uno può porsi è se stessi. Luca, (Marini, compagno nello Sky Racing Team VR46) per me, quest'anno, è stato un compagno veramente forte e insieme abbiamo fatto un lavoro incredibile, per poi fare una doppietta in gara che è stata fondamentale soprattutto per il campionato. Il ringraziamento, per tutti, è lungo: alla mia famiglia, a mia sorella, perché mi hanno aiutato veramente tanto in questi due anni; ringrazio la mia fidanzata, i miei amici. Ma se devo veramente ringraziare qualcuno che fa parte del mio mondo, ringrazio il team Sky e tutte le persone che hanno reso possibile questo. E creare un rapporto così forte».

Da Torino al tetto del mondo. Mani al cielo, in segno di vittoria, ma piedi per terra: un ragazzo determinato ma umile, "Pecco" Bagnaia. Una giornata da incorniciare, che non scorderà affatto. Un trofeo ambito e voluto, meritatamente. Un successo straordinario, che apre le porte ad una carriera in ascesa. 

Tanti auguri, dunque. E buona fortuna, campione.

Fonte: l'autore Riccardo Sanna

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.