01 gennaio 2019 - 19:20

TERMINATA

Violenza e razzismo: E’ giusto giocare a porte chiuse?


Serie A

“Chiudere gli stadi e vietare le trasferte è la risposta sbagliata, così si puniscono i tifosi veri”, ha detto il ministro dell’Interno Matteo Salvini. “Occorrerebbe dare un segnale di cesura forte ricorrendo anche a una pausa delle manifestazioni sportive”, ha commentato invece il presidente del consiglio Giuseppe Conte. “Un segnale andava dato. Ma tanta gente va allo stadio con un atteggiamento positivo, quindi non credo che serva sospendere il campionato”, secondo il sindaco di Milano Beppe Sala.

Nel giorno degli incidenti fuori dallo stadio per Inter-Napoli (che hanno portato all’arresto e ai provvedimenti di daspo per i responsabili individuati), i cori “di matrice territoriale” nei confronti dei tifosi ospiti e quelli razzisti rivolti al partenopeo Kalidou Koulibaly hanno portato alla decisione del giudice sportivo di sanzionare il club nerazzurro con due partite a porte chiuse più una terza con la chiusura della curva Nord.

Così il calcio si chiede: è giusto giocare a porte chiuse? Era più giusto un provvedimento rivolto alla sola curva? E’ il metodo sbagliato? Oppure doveva fermarsi tutto il campionato? Si incentra su questa riflessione la missione della settimana per Fuorigioco. Da una selezione dei pezzi pubblicati su Gazzetta Fan News ricaveremo anche degli estratti che entreranno nelle pagine di Fuorigioco, il settimanale dello sport oltre lo sport, in edicola ogni domenica con La Gazzetta dello Sport.

A breve verrà proclamato il vincitore!

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.