Un silenzio preoccupante: a Colonia manca solo Michael Schumacher

Inaugurata la mostra permanente al Motorworld Rheinland

di Piero Tansini
Piero Tansini
(248 articoli pubblicati)
Michael Schumacher of Germany and the Fe

E' stata inaugurata la mostra permanente dei cimeli appartenenti alla collezione privata di Michael Schumacher a Colonia in Germania. Purtroppo l'unico assente sarà proprio lui alle prese con una lunga e costosa riabilitazione dopo il brutto incidente sugli sci avvenuto oltre 4 anni fa il 27 dicembre 2013. Tutti quelli che come me lo hanno visto in pista sono rammaricati per quello che sta passando Michael.

Fa male pensare che un tipo così sicuro di se e forte alla guida di una monoposto ora sia immobile e forse impossibilitato di comunicare col mondo esterno. Seguendo le direttive della sua famiglia anche io evito di dare indicazioni sulla sua forma attuale semplicemente perché come tanti ne sono all'oscuro. Il silenzio che la famiglia mantiene però è preoccupante.

Michael Schumacher lo vidi per la prima volta in pista il 15 agosto 2000 a Fiorano (Modena). Era un assolato ferragosto ma appena appresa la notizia che il Kaiser Michael sarebbe giunto a Maranello per preparare la sua Ferrari F 2000 in vista dei prossimi appuntamenti iridati decisi di partire quel giorno per l'Emila Romagna. Maranello dista da Codogno solo 140 Km e in poco più di un'ora di buon mattino ero in via Gilles Villeneuve a respirare la fresca brezza Emiliana. Ovvio che non ero solo. C'erano tifosi e una troupe delle Televisione Tedesca appostata sul cavalcavia da dove si vede la pista di Fiorano nella piccola vallata sottostante.

Prima di uscire la Rossa guidata da Michael Schumacher passa una camionetta bianca dell'Anti incendio. Ci vuole una certa attesa ma poi comincia il suono che tutti noi Ferraristi amiamo. Si tratta del rombo del V10 di Maranello che fa tremare il cuore e dare carica a noi. Quella non fu l'ultima volta che lo vidi in pista dato che non ebbi mai la fortuna di stringerle la mano. Nel corso della sua permanenza a Maranello fino al 2006 andai spesso sia a Fiorano che a Monza dove generalmente ad agosto o primi di settembre si svolgevano test preparatori.

Nel 2005 con lui in pista c'era anche Felipe Massa che nel 2006 sarebbe diventato suo compagno di team. Non fui certo contento quando tornò alle gare con la Mercedes. Difficile vederlo in argento dopo tanti anni di militanza alla Ferrari. Nel 2013 non stavo bene neanche io ma fui rabbuiato nel sapere del suo incidente e delle conseguenze che ebbe. Per correttezza cercai di saperne di più ma pur contattando gente vicina alla famiglia in Germania non ne seppi molto. Sulla vicenda era calata una vera cappa di omertà che non comprendevo.

Ora leggo la bella notizia che a Colonia si può visitare la sua collezione privata. Peccato che data la distanza non potrò andarci ma spero che col ricavato della vendita di biglietti e gadget le si possa dare una mano per riprendere parte della sua autonomia di vita. Forza Michael, non mollare mai.

Fonte: l'autore Piero Tansini

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.