Un duello che dura da dieci anni: Hamilton vs Vettel

Hanno esordito entrambi nel 2007, duellano dal 2008, hanno vinto entrambi quattro campionati. Un confronto che avrà mai un vincitore?

di Edoardo Gori
Edoardo Gori
(123 articoli pubblicati)
Otto titoli in due

Interlagos, 2 novembre 2008: mentre il cielo del Brasile riversa in pista tutta l’acqua che vuole, una Toro Rosso inizia l’ultimo giro al quinto posto, tallonata da vicino da una più competitiva McLaren. Alla guida ci sono rispettivamente un tedesco alla prima stagione completa di F1 già vincitore di un GP, quello d’Italia, corso in condizioni analoghe e un inglese al secondo campionato, che però, come l’anno prima, sta perdendo clamorosamente quel titolo che aveva in mano sino a qualche giro prima. I due alla fine transiteranno sul traguardo nello stesso ordine, ma entrambi davanti a una Toyota che nel frattempo era in balia della pista bagnata, consegnando il titolo e la gloria all’inglese sulla McLaren, facendo allo stesso tempo esplodere le lacrime e le bestemmie nei box Ferrari.

Sono passati quasi dieci anni esatti dal quel 2 novembre,  e quel duello si è rinnovato più volte, anche nell’albo d’oro dove (tolti i meritevoli Button e Rosberg) si sono alternati solo le loro due firme: Sebastian Vettel e Lewis Hamilton, campioni per quattro volte come solo Prost, Fangio e Schumacher furono prima di loro. Oltre al numero di titoli, sono accumunati anche dall’aver vinto una scommessa: aver lasciato la casa che li ha lanciati (McLaren per Lewis, Red Bull per Seb) per riportare al top scuderie in confusione come Mercedes e Ferrari. Per adesso però solo l’inglese è riuscito a portare almeno  un titolo nella nuova casa, mentre il tedesco ci sta provando, sperando di rinnovare quel binomio italo-tedesco che con Michael Schumacher fu semplicemente leggenda. Fuori dalla pista sono esattamente agli antipodi: modaiolo, estroverso e scapolo  Hamilton; riservato, timido e fidanzato (con due figli) Vettel. E in pista qual è la situazione? Difficile da dire: in qualifica forse è leggermente avanti l’inglese, mentre in gara è il tedesco a prevalere di poco. Hamilton ha nella guida sul bagnato il suo punto forte, mentre soffre tantissimo le situazioni conflittuali all’interno della stessa squadra (non è un caso che abbia patito le convivenze con Alonso e Rosberg e si sia invece esaltato con compagni più mansueti come Bottas e Kovalainen). Vettel è un maestro nel correre in testa durante la corsa, mentre spesso si è fatto prendere dalla frenesia nei momenti in cui la pressione era eccessiva (oltre all’errore in Germania di quest’anno, vedere i contatti in partenza nel 2016), prendendosi perciò la definizione di “meridionale” da Marchionne. 

In una situazione così equilibrata anche tra le vetture, a far la differenza è stata la capacità di rimediare alla malasorte e agli errori: Hamilton ha sempre sbagliato quando contava meno o quando c’era molto spazio per rimediare, sfruttando anche le occasioni più disperate. Vettel spesso non ha saputo cogliere la palla al balzo e spesso ha buttato al vento frangenti dove tutto era perfetto per lui, come l’anno scorso a Singapore o in Germania quest’anno. La tendenza però può sempre essere ribaltata, visto il grande numero di gare che ancora ci separano dal sipario della stagione. Il primo atto di questo epilogo sarà Monza, dove la Ferrari non trionfa dal 2010. È un duello che dura dal 2008 e che di sicuro proseguirà ancora, anche dopo quest’anno. Se qualcuno dei due prevarrà, lo avrà meritato. Godiamoci vivamente questa battaglia, tifando sportivamente per l’uno o per l’altro…

Fonte: l'autore Edoardo Gori

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.