Quei cinque metri che potrebbero decidere le sorti di un mondiale

Hamilton con la sua vittoria diventa leader del mondiale, grazie anche all'harakiri di Vettel. Mondiale a rischio?

di Leonardo Cascella
Leonardo Cascella
(12 articoli pubblicati)
Vettel a muro

"Carpe diem", così si può riassumere la gara di quest'oggi ad Hockenheim, una gara folle per come si è evoluta da negli ultimi venticinque giri sia per come è finita. A tratti impossibile da prevedere. Ci si aspettava l'arrivo in parata delle Ferrari al traguardo questo pomeriggio, con caroselli rossi pronti a prendere il via ed invece, quello che si pensava fosse un sogno si è tramutato ben presto in un'incubo

L'ERRORE DECISIVO

Giro 57, Vettel imbocca il semi-rettilineo che porta alla "Motodrome", curva in parabolica dove all'esterno non sono presenti via di fuga ma solo ghiaia. Un banale errore di frenata probabilmente dovuto alla pista resa scivolosa da qualche goccia di pioggia, unite alle soft usate del tedesco, portano al bloccaggio delle ruote posteriori costringendo la macchina su un lungo, interminabile binario che porta a muro i sogni di gloria del cavallino. Il resto poi è già storia.

In questo momento si concretizza però la rimonta del campione inglese della Mercedes, partito dalla quattordicesima posizione in griglia a causa del ritiro in Q1 per un problema idraulico. Una volta saputo del ritiro del rivale decide di rimanere fuori dai box ed aspettare l'evolversi della situazione. 

Il miracolo si conclude al 67esimo giro, quando cala la bandiera a scacchi. Dopo aver fatto registrare giri veloci su giri veloci e aver preso il largo dopo un tentativo di attacco da parte del compagno di squadra Bottas, "The Hammer" si porta a casa i venticinque punti, portandosi così a +17 sul tedesco. 

Sono stati cinque metri interminabili per tutti i tifosi Ferrari e soprattutto per chi era a borda della monoposto, tutti quanti consci del fatto che a muro ci potrebbero essere andati anche i sogni iridati tanto sperati. 

Adesso tutti quanti a casa per ricaricare le batterie e meditare su quanto è stato fatto e si può ancora fare, il campionato fino a prova contraria non è ancora finito. 

LA GARA

Dal punto di vista generale invece ritroviamo un Verstappen che porta al traguardo almeno una delle due Red Bull, l'altra di Ricciardo si è ritirata per problemi alla PU. Splendida gara di Hulkenberg che porta in quinta piazza una Renault in difficoltà per i problemi di affidabilità riscontrata, forse la gara migliore della sua carriera. 

Ottima gara quella di Grosjean, Perez, Ocon ed Ericsonn che la concludano a punti e senza particolari intoppi. In sordina la gara di Leclerc autore di un "360" con salvataggio al volo spettacolare. Ancora scintille tra Alonso e Magnussen.

Prossima gara in Ungheria questa domenica, ultima tappa prima della pausa estiva che farà da preludio alla fase finale di questo campionato di Formula 1 infuocato. 

Hamilton trionfa in Germania
Fonte: l'autore Leonardo Cascella

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.