La seconda di Leclerc in Ferrari e a Monza nasce una nuova stella

Charles Leclerc riporta al successo la Rossa di Maranello sul circuito brianzolo, in una gara tiratissima. Vettel sempre più irriconoscibile

di Marco Coricelli
Marco Coricelli
(6 articoli pubblicati)
Leclerc

Finalmente una Ferrari torna sul gradino più alto del podio nel Gran Premio di casa, finalmente Monza torna a vestirsi di rosso. E’ la Ferrari 16 del 21enne Charles Leclerc a passare per prima sotto la bandiera a scacchi, seguita dalla Mercedes del finlandese Bottas (che bisogna ammettere non è stato mai della partita). Un successo arrivato ben 9 anni dopo quello di Alonso. Delusione, invece per il 5 volte campione del mondo Lewis Hamilton su Mercedes giunto terzo dopo un duello epico con Leclerc. L’inglese le ha provate tutte, ma il giovane pilota della Ferrari ha mostrato una classe e una freddezza al di fuori del comune. Questa vittoria a Monza consacra il pilota monegasco, chiamato da sempre il “Predestinato”. Leclerc nonostante la giovane età ha mostrato una concentrazione allucinante nel difendersi dal 5 volte campione del mondo. La sua è stata una vittoria sofferta ma meritatissima.

Chi esce a pezzi dal GP d’Italia è invece Sebastian Vettel, che dopo essersi girato alla Variante Ascari, si è precipitato come un disperato in pista colpendo la vettura di Stroll. Il tedesco oltre a danneggiare l’ala anteriore ha rimediato anche uno Stop & GO di 10 secondi. Seb ormai sembra lontano parente del 4 volte campione del mondo in RedBull. Ha perso tranquillità e la grande ascesa del compagno di squadra Leclerc di certo non lo aiuta.

Per una Ferrari che vince, c’è un italiano che torna di nuovo a punti nel GP di casa dopo il 2006. Antonio Giovinazzi su Alfa Romeo Racing ottiene ilposto. Gran risultato per il nostro pilota che sta prendendo sempre più confidenza con la vettura. E quel simbolo del biscione rende questo risultato ancora più carico di significato (anche se la scuderia è di origine elvetica). Disastro invece per l’altra Alfa Romeo di Kimi Raikkonen. Il team ha sbagliato la scelta delle gomme alla partenza, rovinando la gara del finlandese che è stato pure penalizzato dai commissari.

Ottima prova anche per le Renault di Ricciardo e Hulkenberg, velocissime sui tratti veloci, sono giunte rispettivamente al e al posto. Ma questa è la domenica di Leclerc. Dopo la vittoria amara di Spa per la scomparsa dell’amico Hubert, è arrivata la vittoria più bella. E quale posto migliore se non ottenerla a Monza. Il mondiale ormai è nelle mani di Lewis Hamilton, ma in Ferrari è nata una stella: Charles Leclerc.

Fonte: l'autore Marco Coricelli

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.