Il vecchio e il giovane, che emozioni Rossi e Leclerc

Valentino e Charles, due modi diversi di emozionare, in attesa della prima vittoria del Piccolo Principe

di Francesco Fiori
Francesco Fiori
(60 articoli pubblicati)
Leclerc

Il weekend appena concluso ci ha lasciato due immagini fortissime: il sorriso di Rossi e la delusione di Leclerc.

Entrambi però hanno moralmente vinto i rispettivi Gran Premi che le statistiche attribuiscono a Marquez ed Hamilton

Rossi a 40 anni sta fermando il tempo, infilando i "nipoti" Dovizioso, Petrucci e Morbidelli e dando l'ennesima prova che la pensione deve essere ancora lontanissima. Peccato però che la Motogp è sopratutto cosa da marziani se in gara ci si ritrova un Marc Marquez che si vede solo nella griglia di partenza e poi scappa via e vince in maniera da campione assoluto.

Per il dominio del domani, da Bagnaia a Mir passando per Morbidelli, ci sarà tempo. Ora tocca a Rossi dire ancora la sua.

Leclerc invece emoziona per un qualcosa di ingiusto che può avere il nome di sfortuna o iella nera. Ieri però, con una vittoria sfumata non per colpe sue, i tifosi ferraristi si sono innamorati di quello sguardo perennemente triste e dal carattere timido, lontano ad esempio dal ghigno furbo di Alonso o della determinazione (di un tempo) di Vettel.

Il Piccolo Principe ha incantato, si è preso una pole alla seconda gara in rosso, ha sorpassato da veterano un 4 volte campione del mondo e fino alla maledetta power unit le stava suonando anche al Re Lewis.

Ci sarà tempo per festeggiare Charles, con la dedica per un papà scomparso troppo presto e un amico, Jules Bianchi, che dall'alto lo guarda pronto a donargli quel sorriso mancato per un soffio ieri.

Abbiamo due certezze, una leggenda in MotoGp e uno pronto a riscrivere la storia della Formula Uno.

Il giovane e il vecchio due modi per emo
Fonte: l'autore Francesco Fiori

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.