Germania, pioggia “ladrona” punisce Vettel

A sorpresa vince Hamilton dopo una brutta qualifica

di Piero Tansini
Piero Tansini
(241 articoli pubblicati)
Hamilton vince ad Hackenheim un rocambol

La pioggia è stata giudice irrevocabile come a Torino col Codogno Baseball '67 del risultato finale del Gran Premio di Germania. Ai box Ferrari dopo le qualifiche pur amareggiati dalle notizie non confortanti sullo stato di salute del dottor Marchionne erano fiduciosi di poter allungare in classifica su Lewis Hamilton e sulla Mercedes.

In qualifica Hamilton quasi piangeva quando dai box le hanno consigliato di fermarsi quando dopo una fin troppo allegra passeggiata sui cordoli avevano visto un calo idraulico sulla sua Mercedes. Sceso dalla macchina l'aveva spinta con rabbia ma invano. Alla fine si era dovuto arrendere e in griglia partirà 14° con poche speranze di arrivare in zona punti.

Soddisfatto invece Sebastian Vettel autore di un giro monstre che aveva frantumato il precedente record di Michael Schumacher. A confermare la forma della SF71-H il terzo posto di Kimi Raikkonen e le ottime performance sia delle due Haas-Ferrari che della Alfa Romeo Sauber nona con il giovane Leclerc.

Raggiante Vettel aveva dedicato la pole a Marchionne e avrebbe fatto lo stesso in caso di vittoria l'indomani. Alla partenza Vettel va via come un missile mentre Hamilton fa numerosi sorpassi. C'è chi ha deciso per due e chi per un pit stop. Hamilton aspetta la pioggia ed è uno degli ultimi a cambiare le gomme al 43 ° giro mentre al 44° la pioggia comincia a dare fastidio.

E' al 52° giro che il Mondo sembra crollare addosso a Sebastian Vettel che termina la sua gara contro le barriere e tra pit stop e safety car Hamilton si ritrova in prima posizione vincendo davanti a Bottas e Raikkonen. Verstappen è quarto mentre Ricciardo partito ultimo si era ritirato da tempo. Ora Hamilton ritorna leader e tra una settimana si corre in Ungheria.

Fonte: l'autore Piero Tansini

DI' LA TUA

1
1 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

  1. tpfas_645 - 4 settimane

    Certo commettere un’infrazione al Regolamento come ha fatto Lewis Hamilton nel tagliare la linea bianca che delimita la corsia box dalla pista evidente nelle immagini ed essere graziato non è giusto. Va bene che i piloti rischiano in pista ma ricordo che per un’infrazione commessa in qualifica Vettel fu penalizzato di tre posizioni.

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.