F1: Hamilton vince nella notte di Singapore e scappa nel mondiale

L'inglese della Mercedes trionfa davanti a Verstappen e Vettel. Incomprensibile la strategia al muretto Ferrari che rilega il tedesco alla terza posizione

di Leonardo Cascella
Leonardo Cascella
(16 articoli pubblicati)
HAM WIN

Con la 69° vittoria in carriera, Lewis Hamilton allunga ulteriormente nel mondiale, facendo così cadere una mannaia sulle speranze della Ferrari

LA GARA 

Buona la partenza di Hamilton che mantiene la testa della corsa alla prima curva, seguito da Verstappen che deve lasciare il posto successivamente a Vettel dopo un sorpasso in staccata alla curva 5, poco prima dell'ingresso della Safety car

Nelle retrovie infatti, un contatto tra le due Force India fa entrare la macchina di sicurezza per 4 giri, in attesa che venga rimossa la macchina dalla pista.

Alla ripartenza la situazione rimane invariata  nei primi giri, fino a quando Vettel non rientra ai box per tentare l'undercut su Hamilton. È qui però che viene commesso l'errore della Ferrari, facendo fare il cambio di mescola da Hypersoft a Supersoft, costringendo così il tedesco della Ferrari ad un altro pit nel corso della gara.

Hamilton si tutela però dalla manovra della Ferrari rientrando al giro dopo e montando le Soft, la mescola più dura per questa round, cosicché possa arrivare fino in fondo senza effettuare un secondo stop.

Poco dopo rientra anche Verstappen e dopo i 2,5 di sosta, rientra in pista affiancato da Vettel. L'olandese però tiene duro e conquista la seconda posizione e mantenendola fino alla fine della corsa.

Eccetto per qualche "tafferuglio" a centro gruppo, la gara termina così com'era partita: Hamilton primo, secondo Verstappen e terzo Sebastian Vettel.

POST-GARA 

Hamilton centra il suo 69° successo in carriera e vola a +40 su Vettel. Il tedesco di Happeneim sembra aver accusato il colpo di Monza, dando dimostrazione di non avere il passo gara necessario per recuperare sul rivale di campionato.

Principali imputati di questa prestazione però è il muretto box che con una scelta scellerata e priva di senso, consegna virtualmente il mondiale alla Mercedes per il quinto anno consecutivo.

IL CASO FORCE INDIA 

Nel dopo gara ha tenuto banco l'argomento Force India, dove per l'ennesima volta, i due piloti Ocon e Perez arrivano al contatto distruggendosi la gara a vicenda.

Il team fa sapere che non saranno più tollerati comportamenti del genere. Questo fa pensare dunque che si ritornerà alla situazione dello scorso anno, dettato dagli ordini di scuderia

Verstappen
Fonte: l'autore Leonardo Cascella

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.