F1 – Ferrari: il “cuore” 2018 sarà prodotto solo a Maranello

Nuova rivoluzione nella gestione sportiva dei motori. Lorenzo Sassi, il papà del motore 062, è vicino alla Mercedes

di Scacco Matto
Scacco Matto
(31 articoli pubblicati)
70th Anniversary Of Ferrari

Gli scossoni e le spallate di Marchionne / Arrivabene / Binotto non sono ancora finite, la "terra trema" ancora sotto i piedi degli uomini in rosso. Ma le storie di questi personaggi che girano il globo terrestre tra un garage e l'altro lungo le pit lane degli oltre 20 gran premi di F1 , sono spesso come le montagne russe : un giorno sei lo chief designer migliore, l'altro sei addirittura messo da parte e allontanato .

Ma procediamo con ordine : la notizia del giorno e che dopo anni di collaborazione con l'azienda austriaca AvL, Maranello torna ad essere la sola ed unica roccaforte dei propulsori Ferrari. Una collaborazione nata e durata tre anni anche per via degli ottimi rapporti tra i Presidenti. Ma Marchionne e Binotto non hanno voluto rinnovare la fiducia ad AvL e sono convinti che fare i motori da se sia la scelta migliore per il 2018. Motivi ? La direzione presa dal quartier generale di Graz non era in linea con le aspettative Ferrari , dicono da Maranello.

Wolf Zimmermann era il capo dei motoristi e responsabile dell'area Power Unit,  ruolo accordatogli proprio alla firma dell'accordo tra Ferrari ed AvL . E in quel periodo, ad ottobre dell'anno 2014, aveva lasciato proprio la Mercedes AMG per approdare alla corte del cavallino rampante. Qualcuno ha addirittura azzardato un giudizio in merito parlando di una perdita ininfluente perché i risultati ottenuti nel corso di questi anni non hanno per nulla soddisfatto soprattutto in tema di combustioni interne.

Tutto questo ci riporta alla stagione 2017, in Austria per l'esattezza per il gran premio di inizio luglio, perché i motivi di questi scossoni sono conseguenze dell'allontanamento di Lorenzo Sassi , lo chief designer toscano : Marchionne lo ha scaricato senza indugi additandolo come principale responsabile della lentezza di sviluppo da parte di AvL per chiamare Corrado Iotti , proveniente dal mondo GT. Infatti Sassi parlò con entusiasmo della nuova Power Unit per il 2018, tanto da convincere tutti ad omologarlo come motore 4 per la stagione 2017 e alla fine fu un disastro da Monza in poi: motore potente con un incremento di circa 40 cv ma fragilissimo, infatti non ha retto nemmeno per 4 gran premi al banco quando avrebbe dovuto durare per i 7 gran premi programmati.

E di tempo ne è passato, ma le analisi sono in corso e portano ad una sola risposta : grazie ad una strategia vincete la Mercedes fece omologare il motore 4 nel gran premio di Spa in Belgio, aggirando cosi il famoso vincolo "riduzione del consumo di olio come additivo del carburante". Difatti ha cosi congelato il vincolo fino alla sostituzione della Power Unit durante il gran premio del Brasile. Anche queste strategie hanno consegnato il mondiale a Mercedes ed Hamilton.

Ma le curiosità non finisco qui. Le tempestose correnti create dai vertici , spingono lontano da Maranello tecnici ed ingegneri ma li fanno approdare presso la tranquilla casa Mercedes : Aldo Costa , James Allison e Lorenzo Sassi (gardening fino a Marzo) sono i nomi e gli esempio più recenti. Zimmermann a casa.

Se non è una rivoluzione totale, ci manca poco. Binotto dalla margherita ha iniziato a sfogliare i primi petali per designare la successione e si parla anche di una ristrettissima lista con progettisti dal nome tedesco illustre. Ma la cura Marchionne fino ad ora ha portato solo successioni e promozioni interne. Ultimo esempio Enrico Cardile, promosso a capo del reparto aerodinamica appena un anno fa ha dato risultati eccellenti. Storie di uomini, storie di Formula 1 : il mondiale passa anche da qui. Maranello roccaforte motori per Ferrari e Alfa Romeo Sauber. La storia 2018 è ancora tutta da scrivere.

Fonte: l'autore Scacco Matto

DI' LA TUA

1
1 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

  1. bernipappalardo - 3 anni

    io sono sicuro che marchionne prima o poi tira fuori qualcosa di buono

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.