30 anni senza Enzo Ferrari, il Drake di Maranello

Se ne andò in punta di piedi il 14 agosto 1988 nella sua Modena

di Piero Tansini
Piero Tansini
(248 articoli pubblicati)
In ricordo di Enzo Ferrari

Ricordare oggi la figura di Enzo Ferrari risulta anche per me difficile dato che molti lo faranno come lo ha fatto anche la Gazzetta dello Sport. Ricordo che come me condivideva la passione per il Giornalismo e un suo articolo apparve ai primi del '900 sulla Gazzetta dello Sport. Si trattava di un'articolo di calcio riguardante una partita giocata a Modena. Se la memoria non mi tradisce era tra il Modena contro l'Internazionale.

Io ebbi la fortuna di vederlo a Maranello nel 1985 in occasione della presentazione della Ferrari 156/85. Lo vidi a 100 mt di distanza scendere dalla sua Lancia Thema/Ferrari. Fu emozionante dato che le scrivevo spesso e, incredibilmente , lui mi rispose un paio di volte con un semplice "Grazie" su cartolina autografata rigorosamente con la sua penna stilografica. Era autografata anche dal compianto Michele Alboreto.

Andavo spesso a Maranello e nel 1989 incontrai anche il di lui figlio Piero a cui consegnai una cartolina in cui descrivevo la mia partecipazione tecnica ad un record di ciclismo con l'Equipe Piollini di Codogno. Non so se il Signor Piero abbia conservato quella cartolina in cui ricordavo a pochi mese dalla scomparsa anche suo padre Enzo.

Certo il mio cuore è legato dal lontano 1968 alla Ferrari. Fu un colpo di fulmine a ciel sereno. Stavo guardando il mio compianto padre Attilio costruire il modello in metallo della Ferrari F2 500 di Alberto Ascari e mi innamorai di quella macchina e del simbolo che era sulla sua carrozzeria tanto che mia nonna paterna me la regalò.  Da allora di passi ne ho percorsi tanti tra 1000 delusioni ma anche tante soddisfazioni.

A Codogno per tutti sono ormai il Ferrarista. Guardato con rispetto ma anche con un pizzico d'invidia per la mia fedeltà anche in momenti meno gloriosi per il Marchio. Naturalmente seguo il settore corse con grande interesse tecnico e a Maranello lo hanno capito. Sui social sono in contatto con molti di loro tra cui Maurizio Arrivabene e il grande Ingegner Mauro Forghieri.

Anni di sofferenza e attesa dopo il titolo di Niki Lauda nel 1975 e quello del 1977 ma soprattutto dopo quello del 1979 di Jody Scheckter l'attesa fu particolarmente lunga e io scrissi diverse lettere d'incoraggiamento dirette al Commendator Ferrari ma in cuor mio non pensavo le leggesse e invece lo fece e mi rispose con le cartoline sopracitate.

L'unico rammarico fu che il Commendatore se ne andò in cielo prima di rivedere un suo pilota Campione del Mondo dopo il grande digiuno dal 1979. Un mese dopo la sua scomparsa a Monza ci fu un miracolo dato che Ayrton Senna in testa alla corsa non si capì con un doppiato finendo nella sabbia alla prima variante e regalando quasi la vittoria ad un incredulo G. Berger. Fu doppietta allora dato che Michele Alboreto giunse secondo.

Quanti ricordi legati a Maranello, alla Ferrari e al Commendatore che sarà certamente contento di sapere che l'Azienda da lui creata è ancor oggi florida ed il team uno dei più amati al Mondo. Certo in questi giorni di tristezza non possiamo dimenticare neppure il Dr. Sergio Marchionne recentemente scomparso e che in pochi anni ha riportato ai vertici il Cavallino Rampante.

Forza Ferrari, W la Ferrari

Fonte: l'autore Piero Tansini

DI' LA TUA

1
1 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

  1. tpfas_645 - 2 anni

    Quando ho scritto questo articolo stamattina presto ero ancora all’oscuro della Tragedia di Genova. Su quel ponte ci sono passato per anni andando al mare a Varazze o col Codogno Baseball’67 a Sanremo. Scosso trasmetto le mie sincere condoglianze a chi ha perso un famigliare e sono vicino a chi è rimasto ferito.
    Terribile agosto di vacanze amare per tutti noi Italiani funestate da troppe tragedie.

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.