Vuelta: Roglic é sempre Primoz, per 24 secondi si conferma campione

La 75ma edizione decisa per un soffio a favore del fortissimo sloveno Primoz Roglic, che precede di 24 secondi l'ecuadoriano Carapaz, e l'inglese Carthy di 75

di Fabio Faiola
Fabio Faiola
(23 articoli pubblicati)
UCI Road World Championships - Day Four

Con la Vuelta si è conclusa l'ultima corsa a tappe importante della stagione, e come nella passata edizione la vittoria è andata allo sloveno Primoz Roglic che per soli 24 secondi ha avuto la meglio su Carapaz. Terzo il britannico Carthy a 75 secondi. Delle 21 tappe previste prima della pandemia, ne sono state percorse 18 con kilometraggi ridotti (2889.5km totali), e sono arrivati al traguardo finale 142 corridori su 173 partenti.

Per i pochi italiani in gara non è stata una buona edizione in termini di classifica generale. Fatta eccezione per Mattia Cattaneo giunto diciassettesimo a 17min. e 45sec. dal vincitore, tutti gli altri si sono ritirati prima di arrivare alla fine, con il solo Davide Formolo che amorevolmente ha lasciato la corsa prima dell'ultima frazione per raggiungere la moglie in dolce attesa, a cui vanno i nostri migliori auguri.

Tuttavia le piccole soddisfazioni per i nostri portacolori sono stati i 2 terzi posti nella quarta e decima tappa, rispettivamente di Mareczko della CCC-Team, e di Andrea Bagioli della Deceuninck-Quick-Step. Tornando indietro nel tempo le ultime gioie in terra di Spagna sono datate 2013, 2017 e 2010 con Nibali due volte secondo, e poi vincitore dieci anni fa. La vittoria più recente è quella di Fabio Aru del 2015, a cui vanno aggiunte quelle di Giovannetti, Battaglin, Gimondi e Conterno, che negli anni passati conquistarono la maglia rossa.

Il risicato successo dello sloveno ha rispettato il pronostico della vigilia, e con 4 successi e 3 secondi posti, il trofeo, seppur sudatissimo, è stato meritato, anche in virtù della saggia decisione di non seguire Carapaz nella 17ma tappa di alta montagna da Sequeros ad Alto de la Covatilla (178km), in quei decisivi 4km che avrebbero potuto stravolgere la classifica finale. Per l'ecuadoriano e il suo popolo resta comunque il compiacimento di averci provato fino alla fine, e  un podio non é mai da buttare via per nessuna ragione al mondo. Il terzo posto del britannico Carthy, invece, è frutto dei tanti piazzamenti dello stesso nelle tappe più dure di montagna, e della vittoria nella 12a frazione dove é giunto davanti sia a Roglic che a Carapaz, nonché del quarto posto nella 13a tappa in cui ha rosicchiato secondi preziosi ai suoi diretti avversari.

Certo la lista dei partenti non poteva essere migliore quest'anno, perché la compressione del calendario è stata determinante ai fini della qualità della stessa, ma nonostante ciò Roglic, Carapaz e Carthy hanno dato vita ad entusiasmanti duelli in alta quota, con il grande rammarico che Alejandro Valverde (40anni) non abbia  più la forza e la freschezza atletica dello scorso anno quando arrivò secondo nella generale, altrimenti anch'egli  sarebbe stato un ulteriore antagonista dei suddetti.

"Classifica generale Vuelta 2020":       

1 ROGLIC (Slo)                                                              72h 46min. e 12sec.

2 CARAPAZ (Ecu)                                                         72h 46min. e 36sec.

3 CARTHY (Gbr)                                                            72h 47min. e 27sec.                                                        

4 MARTIN (Irl)                                                                 72h 48min. e 55sec.

5 MAS NICOLAU (Esp)                                                72h 49min. e 48sec.

6 POELS (Ned)                                                                  72h 53min. e 28sec.

7 DE LA CRUZ (Esp)                                                       72h 53min. e 47sec.

8 GAUDU (Fra)                                                                  72h 53min. e 57sec.

9 GROSSSCHARTNER (Aut)                                      72h 54min. e 27sec.

10 VALVERDE (Esp)                                                        72h 55min. e 46sec.

17 CATTANEO (Ita)                                                         73h 03min. e 57sec.

Fonte: l'autore Fabio Faiola

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.