Vincenzo Grifo il nuovo numero 10 azzurro

Il ragazzo nato in Germania da genitori italiani ha fatto il proprio esordio in nazionale contro gli USA

di Leandro Malatesta
Leandro Malatesta
(93 articoli pubblicati)
Italy v USA - International Friendly

Ci sono debutti che paiono essere tratti direttamente da un romanzo. Per Vincenzo Grifo l'esordio in maglia azzurra avvenuto nella sfida amichevole contro gli USA potrebbe benissimo essere intitolato Orgoglio e Pregiudizio (citando il celebre romanzo di Jane Austen).

L'orgoglio di un ragazzo nato in Germania da genitori italiani (leccese la mamma ed agrigentino il padre) che senza lo stereotipo provinciale del paisà torna a casa dalla porta principiale vestendo la mitica maglia numero 10 che fu di Rivera e Roberto Baggio (solo a volerne citare due). Il calciatore dell'Hoffenheim è sceso in campo nel secondo tempo ed immediatamente ha mostrato lampi in grado di rompere il ritmo degli avversari.

Il pregiudizio è invece quello di chi può aver storto il naso quando Mancini ha diramato le convocazioni e quando sono stati assegnati i numeri di maglia essendo un calciatore sconosciuto o quasi a buona parte dei tifosi italiani, ma il ragazzo nato in Germania non ha dovuto dimostrare nulla perché a lui bastava la fiducia di allenatore e compagni per sentirsi pienamente legittimato nel progetto.

Grifo finora ha conosciuto la parentesi migliore della carriera a Friburgo dove in un biennio a realizzato 20 reti. Mentre l'inizio di stagione agli ordini di Nagelsmann hanno portato in dote a Vincenzo 6 presenze condite da 1 goal e 2 assist. 

A 25 anni il ragazzo si trova così ad un punto di svolta della propria carriera dove le possibilità che sembrano aprirsi sono forse più grandi di ogni speranza. La Champions League prima con il club tedesco ed ora la nazionale italiana sono traguardi importanti che segnano la misura dell'accelerazione imposta dal calciatore al proprio rendimento.

In un  momento particolare del calcio italiano aver trovato questo ragazzo che porta in dote una buona esperienza di un calcio altro rispetto a quello nostrano non può fare altro che arricchire in modo positivo le possibilità del gruppo azzurro.

Italy v USA - International Friendly
Fonte: l'autore Leandro Malatesta

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.