Un salto nel passato: Sampdoria 1996/97

L'ultima stagione di Sven-Göran Eriksson sulla panchina blucerchiata vide il debutto in serie A di Vincenzo Montella che trascinò la Sampdoria in Coppa Uefa

di Luca95 Meringolo
Luca95 Meringolo
(118 articoli pubblicati)
Vincenzo Montella

Piatek ha toccato 20 gol in serie A alla sua prima stagione, come lui solo Ronaldo il fenomeno (Anche se a CR7 manca solo un gol), Shevchenko e Vincenzo Montella nella Sampdoria 1996/97. 

Siamo negli anni 90 e i blucerchiati sono dalla metà degli anni 80 una delle migliori realtà del campionato più bello del mondo. Sven-Göran Eriksson è alla sua quinta  e ultima stagione alla Sampdoria con la quale ha conquistato una Coppa Italia e un terzo posto in campionato nella stagione 1993/94 trascinato da Gullit. Le due stagioni successive si sono rilevate abbastanza insoddisfacenti ( due 8° posti consecutivi) ma questa stagione è invece molto positiva a partite dal mercato estivo. 

Nonostante le cessioni dei giovani Chiesa e Seedorf la Sampdoria ingaggia Montella dal Genoa e Veròn dal Boca Juniors.  Eriksson schiera la squadra con un 442 e questa è la formazione titolare : Ferron, Balleri, Pesaresi, Mannini, Mihajlovic, Karembeau, Franceschetti , Laigle, Veròn, Mancini, Montella. Si tratta di una squadra molto offensiva (A fine stagione realizza in campionato 60 gol, miglior attacco dell'intero torneo), ma in difesa non è impenetrabile (46 gol subiti in 34 giornate di campionato). A fine girone d'andata la Sampdoria era seconda  a-4 dalla Juventus capolista ma nel girone di ritorno vi fu un calo vistoso e la squadra si classificò 6° in classifica a-12 dalla Juventus ma sufficiente per qualificarsi alla Coppa Uefa 1997/98. Particolarmente strabiliante fu il debutto in serie A di Vincenzo Montella che realizzò 22 gol a-2 dal capocannoniere Filippo Inzaghi

Da ricordare in questa stagioni sono molti risultati di prestigio tra cui una vittoria in trasferta per 3-4 contro l'Inter e una per 2-3 in casa del Milan. Da ricordare anche Sampdoria Milan 2-1, Sampdoria Cagliari 4-1, Cagliari Sampdoria 3-4  ma soprattutto uno spettacolare 4-5 in casa dell'Udinese che danno le prove di una squadra estremamente spettacolare. A fine stagione stagione il tecnico svedese lascia Genova e la squadra viene smontata e nel giro di 2 stagioni retrocede in B, a 8 anni dallo scudetto conquistato nel 1991. Questa Sampdoria rappresenta l'ultima perla di una squadra meravigliosa che tra gli anni 80 e 90 ha fatto piangere di gioia la Genova blucerchiata regalando magie, gol, grandi imprese ma anche grandi sconfitte, un tornato di emozioni infinite, stampate nella mente e nel cuore dei tifosi doriani

Fonte: l'autore Luca95 Meringolo

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.