Un mondiale fatto di… rimpianti azzurri

Anche un'italietta, tra le meno dotate di sempre, poteva fare bella figura in Russia.

di Enrico Fattizzo
Enrico Fattizzo
(8 articoli pubblicati)
Italy v Sweden - FIFA 2018 World Cup Qua

 Il livello tecnico-tattico di questo mondiale, salvo rare eccezioni, non è stato particolarmente alto (per utilizzare un eufemismo), almeno fino ad oggi. Lo spettacolo offerto e le emozioni partorite hanno lasciato un po' di amaro in bocca. E questo non può non alimentare ulteriori rimpianti per l'assenza della nostra nazionale. Vedere la Svezia ai quarti fa male. Gli scandinavi, nonostante avessero di fronte una nazionale italiana scadente, ci hanno buttato fuori con una buona dose di fortuna e con un solo tiro in porta culminato in goal per una clamorosa deviazione che spiazzò Buffon. Al di là delle responsabilità evidenti di un commissario tecnico inadeguato a quei livelli, e di un presidente federale impresentabile nella "forma" e nei contenuti, non si può dire che gli aitanti vichinghi ci abbiano sbarrato la strada verso Mosca con merito. Onestamente, alla vigilia, pensavamo ad un mondiale in grado di regalare sorprese, ma non fino a questo punto. La Germania fuori ai gironi (peraltro, in un girone più che abbordabile), Argentina, Spagna e Portogallo agli ottavi, il Belgio che supera il Giappone solo al minuto novantaquattro in virtù di una colossale ingenuità dei nipponici, la Croazia che elimina la Danimarca solo ai rigori, ecc.

Una rassegna iridata che ci dice che l'equilibrio la fa da padrone, che il livellamento verso il basso è sempre più attuale, e che in un calcio caratterizzato dalla preponderanza dell'atletismo rispetto alla tecnica, conta molto la condizione fisica in quel momento più che il valore assoluto delle squadre. Anche i commissari tecnici non hanno brillato per scelte e intuizioni: Sampaoli docet... E lo stesso discorso può essere fatto per le stelle, i protagonisti più attesi, che, a parte CR7, Suarez, Cavani, Kane e Mbappè, non ci hanno fatto vedere cose strabilianti, salvo smentirci dai quarti in poi. Sulla scorta di tali considerazioni ci dispiace non aver visto all'opera gli azzurri che, alla luce di ciò che abbiamo visto finora, potevano giocarsela e fare un po' di strada (non vincere il Mondiale, beninteso). Ma se ci si affida a personaggi discutibili, incompetenti, improvvisati, non si può pretendere la luna. I dinosauri in Italia continuano a dettare legge, ma la storia e la paleontologia ci dicono che i dinosauri dovrebbero essere estinti già da un pezzo...

Fonte: l'autore Enrico Fattizzo

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.