Un confortante brodo caldo per il Milan

Contro la Sampdoria, il Milan gioca una partita positiva anche se non impeccabile, scacciando, almeno momentaneamente, la crisi. Ancora da registrare la difesa

di Giuseppe Di girolamo
Giuseppe Di girolamo
(120 articoli pubblicati)
AC Milan v UC Sampdoria - Serie A

C'era molta attesa da parte dei tifosi, ma anche dagli addetti ai lavori, per l'incontro tra Milan e Sampdoria. C'era il timore da una parte, e la curiosità dall'altra, di capire se la crisi dei rossoneri fosse ufficialmente aperta, o se la coda del Diavolo avrebbe dato un colpo verso l'alto. Nonostante alla mezzora del primo tempo, col Milan sotto per due reti a una, i fantasmi aleggiassero tra le gradinate del Meazza bagnate dalla pioggia, i ragazzi di Gattuso portano a casa una vittoria convincente, per 3-2, anche se non priva delle solite, angosciose, drammatiche (sportivamente parlando), disattenzioni difensive. 

I doriani si fanno vivi dalla parti di Donnarumma per due sole volte in novanta minuti, e mettono a segno due reti, il 100% di concretezza. Prima pareggiano con un gran gol di Saponara (gol dell'ex) il vantaggio siglato da Cutrone; poi pochi minuti dopo, Quagliarella si fa trovare solissimo in area avversaria su lancio dalla tre quarti campo, insaccando agevolmente la rete del vantaggio blucerchiato.

In campo e sugli spalti si respirava un misto di incredulità e scoramento. Fino a quel momento il Milan era sembrato vivace, comandando il gioco. Il colpo di testa di Cutrone su cross di Suso, in serata di grazia, suggellava il meritato vantaggio dei rossoneri. Poi la difesa colabrodo, ancora una, volta sembra rendere vano ogni sforzo offensivo. Emblematico il gesto di Cutrone, che rimettendo la palla al centro del campo, faceva segno ai compagni più esperti di mantenere la calma e continuare a giocare con la testa. Proprio un uno-due tra il giovane attaccante rossonero e Higuain, metteva l'argentino da solo davanti al portiere della Sampdoria, permettendogli di siglare il 2 a 2. Lo stadio che grida il nome del Pipita è un soffio, un vero sospiro di sollievo.

Nella ripresa il Milan riprende in mano le redini della partita, e Suso, che sarà il migliore in campo, sigla il 3 a 2 con il suo classico tiro a rientrare nell'angolo basso, opposto a quello di tiro. Le ferita del derby non è ancora cicatrizzata, così nonostante la Samp non si renda mai realmente pericolosa, i rossoneri inconsciamente arretrano il baricentro, concedendo agli avversari campo e pallone. Quando l'arbitro fischia la fine del match, alcuni giocatori del Milan si sdraiano sul campo, come se avessero ottenuto il successo della vita; questo la dice lunga sulla stato psicologico che li attanaglia in questo momento.

Nel complesso la squadra di Gattuso gioca una partita positiva, non perfetta, ma sicuramente positiva. Il 4-4-2 è efficace, Higuain sembra gradire molto la compagnia di Cutrone là davanti, e sulla sinistra Rodriguez e Laxalt hanno fatto vedere cose interessanti, sicuramente i due sono da riproporre insieme. Come abbiamo già detto Suso è il capofila dei suoi, un po' sotto tono invece Kessie. La difesa continua a essere il lato debole del Milan: corre pochissimi rischi, ma subisce due gol, ancora non ci siamo. Caldara continua ad essere un oggetto misterioso, tra panchina e tribuna, causa infortuni. Conti è tornato ad affacciarsi tra le riserve, non si sa però quando potrà tornare a calcare il terreno di gioco. Romagnoli fa quello che può, è l'unico dietro a garantire un alto standard di rendimento. Purtroppo però, predica nel deserto.

Fonte: l'autore Giuseppe Di girolamo

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.