Un campionato ancora tutto da scrivere

Il +6 della Juve sulla seconda non significa che è tutto finito. Appena i bianconeri si concentreranno sulla Champions, Inter e Napoli potranno approfittarne

di Marco Ghilotti
Marco Ghilotti
(99 articoli pubblicati)
Juventus v SSC Napoli - Serie A

Se dovessimo fidarci delle prime sette giornate di campionato, il Chievo delle meraviglie sarebbe diventato automaticamente campione e il Sassuolo di De Zerbi potrebbe lottare per un posto in Champions. Fortunatamente non è così, perché anche i tifosi più sfegatati sanno che le ambizioni e il piazzamento finale della loro squadra dipende dalle prestazioni lungo tutto l'arco della stagione. È per questo che mi sento di affermare che il campionato è ancora lungi dall'essere chiuso nonostante la Juventus abbia già un vantaggio di sei punti sulle inseguitrici, Napoli in primis. Lo dico perché come accade in ogni squadra, anche in bianconeri avranno durante l'anno un momento in cui caleranno dal punto di vista fisico e mentale, e sarà li che le rivale, soprattutto l'Inter e la banda di Ancelotti potranno dire la loro, avvicinandosi alla vetta. Così come all'inizio della stagione 2015-16 la Vecchia Signora si trovava a galleggiare sul fondo della classifica a quota zero punti, anche quest'anno malgrado l'ottima partenza potranno esserci dei momenti di appannamento in cui la Juve perderà punti. 

L'Inter era la maggior indiziata per mettere in difficoltà lo strapotere della squadra dominatrice assoluta in Italia ormai da sette anni consecutivi. Il mercato lo imponeva, le ambizioni dettate dalla proprietà lo imponeva, il fatto di partecipare alla Champions pure. Ciononostante, l'inizio di campionato poco convincente aveva fatto pensare che i nerazzurri non fossero ancora pronti a reggere il confronto con una corazzata del genere. La vittoria contro il Tottenham, e le tre che l'hanno seguita, hanno invece fatto ricredere molti scettici, e ora la squadra di Spalletti sembra essere tornata a essere una delle possibili candidate ai primi due posti in classifica. 

Il Napoli ha passato l'estate in sordina. L'arrivo di Ancelotti ha portato entusiasmo in città, ma il mercato non proprio esaltante ha contribuito a creare un clima teso attorno alla squadra, che solo in queste settimane ha iniziato ad ingranare a pieno. La sconfitta contro i bianconeri ha ridimensionato ma non troppo le ambizioni partenopee, che comunque sono quelle di avanzare il più possibile in Champions e provare a vincere in Italia. Il girone europeo è duro ma mai dare nulla per scontato, e anche i sei punti di svantaggio sembrano non essere troppi da indurre i tifosi a preoccuparsi eccessivamente. 

Insomma, questa sembra essere la situazione all'alba del 2 ottobre 2018. Juve già davanti ma avversarie che non mollano. Sarà un campionato appassionante quello che ripartirà questo weekend dopo l'intervallo della Champions. È compito delle inseguitrici tenere alto il livello d'intrattenimento. Altrimenti diventerà una semplice passeggiata in salsa bianconera. 

Fonte: l'autore Marco Ghilotti

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.