Un articolo lo voglio concedere a me stesso

Ringrazio la redazione della Gazzetta per questa splendida opportunità e parlo di me

di Mario giovanni Cardamone
Mario giovanni Cardamone
(293 articoli pubblicati)
Mammarella

Parlo di me Mario Giovanni Cardamone.

Il calcio l'ho sempre vissuto con passione, enfasi, magia. Volevo andare in 2 soli altri stadi in Italia al San Paolo di Napoli e all'Arechi a Salerno due città che si odiano da sempre ma in cui ho trascorso due giorni splendidi a dicembre scorso fra i presepi a Napoli e le luci d'artista a Salerno e spero di andarci quando l'avrò con la mia unica e sola compagna.

Non di certo tornerò a vedere il Bitonto che ho seguito fino al fermo Covid 19 senza saltarne una.

Inoltre mi sono sempre disimpegnato perbene come arbitro di calcio e ho avuto la fortuna di relazionarmi con il vertice regionale e nazionale essendo stato a Coverciano in ritiro, cose per me bellissime e ricche di pathos. Un'emozione unica per me visitare il museo della nostra Nazionale di calcio, dormire nelle stanze che ospitano i giocatori e gli arbitri in ritiro e la stanza dei sorteggi.

Grazie a chi mi ha permesso ciò, prendo spunto inoltre per regalare il mio encomio ai giornalisti Gazzetta che seguono questo progetto.

Inoltre non c'è cosa buffa da dire ma la dico prometto e promettevo bene pure come portiere di calcio a 5 mi definisco un Vecchio Califfo e non ho mai frequentato nessuna scuola calcio mi sono formato con le partite giocate in anni e anni e ho affinità le tecniche in base alle grandi partite giocate e una volta ho parato emulando la mossa dello scorpione ideata da Higuita e ho pure segnato su punizione a mio fratello anche lui portiere di calcio a 5 e una volta ho segnato anche su azione partendo dalla mia porta.

Insomma da una parte colui che deve far rispettare le regole come arbitro in campo e dall'altra come precursore e foriero da protagonista sul campo.

Ad oggi ho una leggera discrepanza con un gomito sinistro lesionato per mia colpa ma vado avanti e devo essere da esempio per chi non smette di credere ai miracoli.

Giuseppe il figlio di mio cugino Mario buon tennista splendido e della splendida Serena pallavolista in serie a-1 nel Bari tempi addietro può avere un futuro nel mondo del calcio e fa parte del vivaio Virtus Palese affiliato all'Atalanta, si farà il ragazzino.

Visto che sto parlando di mio fratello Pasquale anche lui arbitro come me della sezione di Molfetta che come me ha fatto il portiere di calcio a 5 e ha vinto pure il premio di miglior portiere in un torneo ed ha sposato una fantastica ragazza Daniela ed ha dato alla luce una favolosa bambina Emilia che sarà senz'altro un'atleta e ha pochi mesi di vita essendo nata il 15 marzo ed è la gioia dei nonni mio padre Antonio e dalla parte di Daniela il nonno Antonio e la nonna Donatella con la zia Serena fidanzata da lungo tempo con un bravo ragazzo Andrea.

Forse chissà vi regalerò altri articoli e vi ringrazio per questo palcoscenico.

Fonte: l'autore Mario giovanni Cardamone

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.