UEL: Bordin è fuori, passa il Copenaghen. Avanti anche Pilsen e FCSB

Lo Sheriff del tecnico italiano è scavalcato anche dalla Lokomotiv Mosca di Farfán. Lugano eliminato dai cechi e dal club di Bucarest

di Davide Manca
Davide Manca
(438 articoli pubblicati)
PFC CSKA Moscow vs FC Lokomotiv Moscow -

Nel girone F, il Lokomotiv Mosca ha un compito facile a casa di un Fastav Zlín che si ritrova in Europa League quasi per caso, come vincitore della Coppa in Repubblica Ceca, tanto che si gioca a Olomouc perché lo stadio del Fastav non è a norma UEFA. I padroni di casa, rimasti in dieci nella ripresa in seguito al rosso rimediato dal difensore serbo Gajić, resistono per 70', poi subiscono due gol in rapida successione e capitolano: a segno Aleksey Miranchuk e il solito Farfán che regala la qualificazione ai suoi con un pallonetto che supera Zlamal (meteora a Bari) e s'infila in rete per il 2-0 russo.

Nell'altra partita del girone, lo Sheriff Tiraspol dell'allenatore italiano Bordin va a Copenaghen per strappare il biglietto che vale i sedicesimi di Europa League: i moldavi partono dalla prima posizione nel raggruppamento, ma sono obbligati a giocare il ruolo di sfavorita. Lo Sheriff tiene il punteggio sullo 0-0 nel primo tempo e gli basterebbe il pari per passare. Nella ripresa, i danesi riescono a trovare la via della rete nel giro di tre minuti tra il 56' e il 60': il talento sloveno Verbič calcia due volte dalla bandierina destra in modo praticamente identico, sul primo cross Soteriou insacca di testa, sul secondo è Lüftner ad anticipare la difesa, mettendo la sfera per la seconda volta alle spalle di Mikulić ancora di testa.

Il 2-0 abbatte i moldavi, che restano anche in dieci per l'espulsione di Jairo a venti minuti dalla fine. Al 78' Badibanga ha l'occasione per riaprire l'incontro su rigore: la punta di Bordin spiazza Olsen, ma la sfera impatta il palo e il match resta inchiodato sullo 0-0. A dieci dalla fine, Badibanga crossa a centro area trovando Damaşcan, il quale impatta male di testa e spedisce sul fondo da pochi passi. Il Copenaghen (9) controlla il match e va alla fase ad eliminazione diretta assieme al Lokomotiv Mosca (10). Nonostante l'ottimo girone disputato, lo Sheriff Tiraspol (9) esce dall'Europa League dopo essere arrivato a un punto dalla storia.

Il Viktoria Pilsen esce vincitore dal gruppo G, merito del Lugano che batte il FCSB a Bucarest per 2-1. Daprelà (ex Brescia, Palermo, Carpi e Bari) apre le marcature al 3' di gioco con un tiro al volo da fuori area che porta in vantaggio il Lugano, raddoppia l'ex Lecce Vécsei (L). Nel secondo tempo entra Gnohéré (SB) che al 60' sigla il 2-1. Il FCSB termina al secondo posto il proprio girone con 10 punti, dietro al Viktoria Pilsen di Vrba (12) e davanti a Lugano (9) e Hapoel Be'er Sheva (4). Il Plzen conquista vittoria e primato nel girone battendo 2-0 l'Hapoel in Israele con le reti di Hejda e di Hořava.

FC Viktoria Plzen v PFC CSKA Moscow - UE
Fonte: l'autore Davide Manca

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.