Tutti i menù a sorpresa del calcio globalizzato

Ai mondiali di Russia diffuse emozioni per tutti: nel bene e nel male

di Laura Carletti
Laura Carletti
(2 articoli pubblicati)
Hrvatska

“Ono šta je bio Brazil to je sada Hratska...” cantavano già agli Europei del 2008 i tifosi croati che ancora dovevano smaltire l’impresa mondiale del ‘98. “Quello che una volta era il Brasile è oggi la Croazia”, si può tradurre così. Se dieci anni fa è risultata ironica ai più, la canzoncina oggi riscala la classifica dei motivetti da spiaggia. E da stadio. E tante altre nazionali potrebbero farla propria e, per gioco, dedicarla ad altre decadute. Quello che una volta era il Brasile, l’Argentina, la Germania, l’Italia è oggi la Croazia, il Belgio, la Svezia, la Russia. Da scegliere a piacere, senza nemmeno una particolare osservanza della rima. 

Il fatto è che, anche a questi livelli del calcio, i valori si sono appiattiti, come si dice al termine di una corsa a tappe. Ma qui non è questione di energie residue che non marcano più differenze di prestazioni; qui si tratta della globalizzazione che ha elevato i valori di tutti. Circolano tecnici che portano per il mondo tecniche; circolano giocatori che portano per il mondo il gioco; circolano osservatori che possono scoprire ovunque un campione che ancora non sa di esserlo; circolano soldi, è vero, ma circola la passione che diventa cultura. Shakera tutto e ai mondiali spuntano Panama, l’Islanda, il Costa Rica. E poi tante blasonate a far spallucce e outsider in grande spolvero. Emozioni per tutti. Nel mondo globalizzato del calcio puoi trovare a sorpresa quello che credevi di non trovare. Come una cacio e pepe a Rejkiavik, come le formiche verdi a Parigi.

Fonte: l'autore Laura Carletti

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.