Suso salva il Milan in Europa League

Pareggio sofferto in casa del Betis Siviglia per i rossoneri

di Giuseppe Corraine
Giuseppe Corraine
(49 articoli pubblicati)
laxalt

Pareggio sofferto in Europa per il Milan che a Siviglia, pur non andando oltre il pari per 1 a 1.

Per i rossoneri il match è iniziato subito in salita, con Gattuso che sceglie di attuare, (anche a causa dei vari infortunati), il turnover in vista della sfida di domenica con la Juventus, e mettendo in campo diverse riserve.

Pronti via infatti, e il Betis ricorda come ha fatto a sconfiggere pochi giorni fa il Milan a San Siro, con Joaquin che al 12° mette in difficoltà Musacchio e Zapata, e ispira Firpro, che serve facilmente Lo Celso che di sinistro segna subito il gol del vantaggio: 1 a 0.

Gli spagnoli grazie al loro possesso palla, andranno poco dopo vicino al raddoppio: al 18° con Tello anticipato da Laxalt, e poi al 27° con Sanabria che ispirato da Firpro; non riesce a deviare in gol il passaggio del compagno sotto porta.

Il Milan si renderà pericoloso intorno alla mezz'ora con Suso, ma la sua punizione sarà spazzata dalla barriera, e poi con Calhanoglu , con il fantasista turco che al 35° ha la palla per il pareggio, ma il suo rasoterra basso è facilmente parato da Lopez.

Nel finale di primo tempo, i rossoneri alzano il baricentro e la mossa da i suoi frutti con il gioco sulle fasce che guadagna spazi e occasioni, e proprio dalle fasce che nasce l'ultima azione prima dell'intervallo: cross di Borini con Cutrone che tocca la palla ma non riesce a indirizzarla in porta e finisce alta.

Nella ripresa il Milan esce rigenerato, creando azioni e guadagnandosi angoli e calci piazzati; con Marc Bartra è costretto a fare gli straordinari per controllare e fermare la coppia formata da Cutrone e Suso.

 Al 47° è subito Musacchio ad avere una buona occasione ma il suo colpo di testa finisce alto.

Mentre al 56° è Calhanoglu a rendersi pericoloso su punizione ma il suo tiro viene parato dal portiere biancoverde; due minuti dopo invece sarà il Betis trascinato dal solito Joaquin, a avere la palla per il 2 a 0, ma Lo Celso spreca gettando il pallone in curva lontano dalla porta di Reina.

Il Milan sfiora subito dopo il pari al 59° con uno stupendo destro a giro di Suso; deviato però in angolo da Paù Lopez; ma il gol è nell'aria: infatti appena tre minuti dopo il numero 8 del Milan su calcio di punizione riuscirà a segnare il gol del pari grazie anche alla finta di Bakayoko che spiazza la difesa dei padroni di casa: 1 a 1.

La rete cambia il volto del match, con il Milan che va subito vicino al raddoppio con Borini, ma il suo tiro debole è parato da Lopez.

Al 74° è Musacchio a far sognare i tifosi con una rovesciata che però termina fuori dallo specchio della porta.

Pochi minuti dopo, invece al 77°, i padroni di casa si rendono pericolosi dalle parti di Reina; con Guardado che approfittando di una disattenzione di Abate gli ruba la palla e prova il pallonetto, che però finisce sul fondo.

Nel finale brutti infortuni per Musacchio costretto ad abbandonare il campo in barella, e Calhanoglu che pochi minuti dopo, ha lasciato il campo zoppicando venendo sostituito da Bertolacci; ma per Gattuso in vista della Juve è una brutta botta.

Il Betis proverà ancora un ultimo assalto nei minuti di recupero, ma il risultato non cambierà; con un punto prezioso per i rossoneri che restano in corsa per sedicesimi di finale, ed ora si giocherà la qualificazione nello scontro diretto con l'Olympiakos e contro il fanalino di coda del Dudelange.

Soliti problemi per Gattuso con un Milan, che subisce troppo spesso gol; regalando spesso agli avversari diversi minuti del primo tempo; con i rossoneri che da una parte mostrano carattere, dall'altra devono sempre rincorrere, complimenti alla squadra che ha giocato un ottimo secondo tempo trascinato da Suso, contro un avversario per niente debole nonostante la sua posizione nella classifica della Liga.

Cutrone
Fonte: l'autore Giuseppe Corraine

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.