Supermario vorrebbe tornare in Italia: sarà la volta buona?

In una recente intervista Mario Balotelli non ha nascosto il suo desiderio di ritornare in Italia. Sarà la volta buona (in tutti i sensi) ?

di Nicola Pintus
Nicola Pintus
(20 articoli pubblicati)
Balotelli Nizza

Mario Balotelli potrebbe davvero tornare in Italia? Stando alle sue parole, l'ipotesi sarebbe molto gradita al giocatore. Attualmente Supermario milita in Francia, nel Nizza, ed è reduce da due buone stagioni in Ligue 1, andando sempre in doppia cifra per numero di gol segnati. Verrebbe ora da chiedersi: a quale squadra italiana potrebbe interessare? Ingaggiare Balotelli non sarebbe solo un grosso investimento economico (il suo stipendio è piuttosto alto per i canoni nazionali) ma anche un grosso rischio in termini di equilibrio di squadra (conosciamo tutti bene il suo carattere “fumantino”).

Lo spessore tecnico del ragazzo di Brescia è senz'altro fuor di dubbio. Lo abbiamo spesso ammirato per le sue giocate pazzesche e per i suoi gol, dove in alcuni casi il talento si è mischiato alla follia (il gol da metà campo che fece a San Siro nel finale di gara tra Milan e Bologna ne è un esempio lampante). La sua duttilità nel ruolo di attaccante poi è un altro punto a favore: può giocare come punta centrale, bravo con entrambe i piedi e di testa, ma anche essere un buon rifinitore se impiegato come seconda punta. I calci da fermo infine sono la “specialità della casa”.

In passato però il talento di Supermario è stato troppo spesso azzerato dal suo carattere, istintivo e per niente razionale (a tal punto da rasentare in alcuni frangenti l’infantilità), mostrato sia dentro che fuori dal rettangolo di gioco. Ai tempi dell’Inter in semifinale di Champions League gettava a terra la casacca nerazzurra perché non d’accordo coi fischi del pubblico del Meazza per una sua giocata sbagliata. Nella sua prima esperienza inglese al Manchester City lanciava freccette dalla finestra della sua stanza per colpire i ragazzini delle giovanili dei Citizens. Tutti episodi che mostravano un ragazzo non ancora del tutto maturo.

Ora sarà davvero cambiato? Gli addetti ai lavori parlano di un “nuovo” Mario Balotelli, rigenerato e cresciuto dopo l’esperienza francese, pronto a ritornare in Italia per mostrare tutto il suo valore. Si parla di un interessamento del Torino, allenato tra l’altro da Walter Mazzarri, capace già in passato di gestire altri giocatori non proprio “facili” da trattare (Cassano alla Sampdoria). In Nazionale con molta probabilità ritroverebbe invece il suo vecchio maestro Roberto Mancini, allenatore che per primo scoprì il suo talento, lanciandolo nel grande calcio a soli 17 anni e facendolo debuttare in Serie A ai tempi dell'Inter.

Comunque sia se davvero tornerà in Italia, speriamo che Supermario si renda davvero conto che stavolta, raggiunti quasi 28 anni, potrebbe essere la sua ultima occasione per essere davvero un top player, quel leader capace di guidare la sua squadra e la nazionale verso grandi traguardi, togliendosi finalmente quella fastidiosa etichetta di talento sprecato che lo perseguita da anni, reo di non aver capito che non sono solo due gambe ma è anche la testa (intesa come mentalità, non come capigliatura, altrimenti ci sarebbe da scrivere un libro!) a trasformare un ragazzo in un uomo.

Balotelli Nazionale
Fonte: l'autore Nicola Pintus

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.