Sorpresa Luiz Felipe: no alla maglia azzurra

L'Italia chiamò ma il centrale biancoceleste rinuncia e abbandona il ritiro dell'under 21. Lui: "competerò per la Seleçao".

di Stefano Masini
Stefano Masini
(19 articoli pubblicati)
SS Lazio Training Session & Press Conference

Due anni fa il prestito in B con la Salernitana, poi una stagione importante in casacca biancoceleste che gli è valsa la riconferma per quella attuale. Luiz Felipe non è più solo il futuro, ma anche il presente della difesa della S.S. Lazio. Giovane di belle speranze, non era passato inosservato neanche agli occhi del ct della nazionale under 21 Luigi Di Biagio. Infatti, Luiz Felipe Ramos Marchi (nome completo del ragazzo classe 1997) è nato a San Paolo, in Brasile, da genitori di origine italiana; ciò gli ha permesso di ottenere la doppia cittadinanza. La convocazione era nell'aria ed è effettivamente arrivata venerdì 15 marzo.

Gli azzurrini sono a Roma per preparare due amichevoli in vista dell'Europeo che giocheremo in casa a giugno. C'è anche giocatore della Lazio, che viene accolto dalla stampa come la vera grande novità. Due giorni dopo la chiamata, ecco la notizia-bomba: Luiz Felipe lascia il ritiro della nazionale italiana under 21. Scelta complessa, sulla quale ha pesato qualche perplessità di troppo sul futuro. Per giocare con una selezione nazionale c'è bisogno della giusta passione; forse nel suo cuore il verde non è affiancato dal bianco e dal rosso, ma dall'oro della camiseta brasiliana.

A scacciare ogni dubbio è arrivato immediatamente un post su Instagram con in descrizione le parole del ragazzo: "Ringrazio la Federazione Italiana Giuoco Calcio per le attenzioni che mi ha riservato nell’ultimo periodo, ma dopo una lunga riflessione necessaria per una scelta così delicata, pur essendo lusingato di poter indossare la prestigiosa maglia della Nazionale Italiana, ho deciso di competere per la casacca della Seleçao. Un sentito ringraziamento va all’allenatore Luigi Di Biagio che con pazienza e sensibilità mi ha supportato in un momento così complicato della mia carriera. Il calcio è soprattutto una questione di cuore e sentimento e sono sicuro che la mia scelta verrà compresa".

Lo stesso Di Biagio è entrato nel merito della questione poco dopo: "Mi dispiace. Ne ho preso atto, ci ha sorpreso, ma siamo rispettosi di quello che ci ha detto il giocatore". Poche parole, ma precise. E chiuso il discorso Luiz Felipe, è ora di voltare pagina: testa alle partite con Austria e Croazia.

Italy Training And Press Conference
Fonte: l'autore Stefano Masini

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.