A Siracusa brilla un Diamante!

Il Siracusa raggiunge la meritata salvezza grazie a una monumentale prestazione di Crispino, capace di neutralizzare due rigori in due minuti!

di Ludovico Caruso
Ludovico Caruso
(2 articoli pubblicati)

28 aprile 2019: una data che i tifosi del Siracusa difficilmente dimenticheranno.  È una calda domenica primaverile a Siracusa e allo stadio Nicola De Simone di Siracusa va in scena Siracusa-Catanzaro, gara valevole per la penultima giornata di serie C girone C. Nonostante il campionato sia alla fine, la partita offre ancora motivazioni alle due squadre. Il Catanzaro è alla caccia del terzo posto, mentre il Siracusa ha bisogno di punti per ottenere la matematica salvezza. Le premesse per una partita divertente ci sono tutte, e le squadre non le tradiscono, specialmente nella seconda parte del match.

Primo tempo.

La gara comincia con un ritmo lento, i calabresi sfruttano la loro abilità nel palleggio non riuscendo però a sfondare, anche grazie all'attento lavoro della difesa aretusea comandata magistralmente da Capitan Turati. La svolta arriva in pieno recupero, quando Souarè mette al centro una bellissima palla tesa che Vazquez è bravo a mettere in rete con un preciso colpo di testa. La prima frazione finisce 1-0.  I tifosi del Siracusa vedono il traguardo, ma immaginano di dover ancora soffrire: e così è. 

Secondo tempo: la svolta.

Il Catanzaro esce dagli spogliatoi consapevole di dover aumentare il ritmo. Il Siracusa soffre e tenta di ripartire grazie alla velocità degli esterni, ma al 63' Fricano atterra Fischnaller e il direttore di gara accorda un rigore per il Catanzaro. Qui comincia lo show di Diamante Crispino, che vale da solo il prezzo del biglietto. È lo stesso Fischnaller a calciare dagli 11 metri, ma il portiere aretuseo si distende alla propria destra e neutralizza il tiro. Lo stesso numero 1 azzurro si ripete, incredibilmente, nemmeno due minuti più tardi, quando il Catanzaro fulmina in ripartenza il Siracusa e Daffara si immola su Bianchimano: rosso diretto e doccia anticipata per il difensore aretuseo. Dal dischetto, stavolta, si presenta Bianchimano: l'intero stadio è in apnea ed esplode quando Crispino indovina nuovamente l'angolo e spegne ogni speranza calabrese. Nel finale, forcing asfissiante degli ospiti in superiorità numerica, con i siciliani che soffrono e non riescono più a superare la metà campo.  Al fischio finale, il punteggio rimane invariato: 1-0. Può cominciare la festa in casa Siracusa!

Quando una parate vale un goal.

L'attaccante vive per il goal, il portiere, invece, vive per giornate come quella vissute da Diamante Crispino. Parare due rigori in due minuti è un'impresa, che al di là di ogni fede calcistica va analizzata per quello che è: il risultato del lavoro e dell'abnegazione verso un ruolo, quello del portiere, che è il più delicato nel gioco del calcio. “Due rigori parati in pochi minuti  è qualcosa di straordinario, nel primo ho utilizzato l’intuito ed ho ascoltato il suggerimento del compagno di squadra, nel secondo ho aspettato sino alla fine." Queste sono le dichiarazioni del portiere del Siracusa Diamante Crispino, che non è nuovo a prestazioni da incorniciare con la maglia azzurra. Lo ricorderanno i tifosi del Catania, che al De Simone videro la loro squadra battuta dal Siracusa (anche) grazie alle prodezze del portiere scuola Napoli. 

Futuro.

Ora che il Siracusa è matematicamente salvo e certo della partecipazione alla prossima serie C, i tifosi si augurano che l'avventura di Crispino possa continuare a lungo. L'ovazione e i cori a fine partita parlano chiaro: a Siracusa c'è un nuovo eroe!

La fonte dell'articolo è l'autore Ludovico Caruso

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.