La Fermana è la grande sorpresa del campionato di Serie C

Cade il Catania a Potenza che la cura Raffaele ha rilanciato. Pareggio nel derby tra Juve Stabia e Casertana dopo una battaglia senza esclusioni di colpi

di Alan paul Panassiti
Alan paul Panassiti
(130 articoli pubblicati)
Fermana

In attesa di recuperare decine e decine di partite, il campionato di Serie C entra finalmente nel vivo.

Continua nel girone A il cammino in testa alla classifica della  Carrarese  di Silvio Baldini. Netto 3-0 per i toscani, che hanno superato il fanalino di coda Albisola grazie alla doppietta del solito  Ciccio Tavano, sempre più capocannoniere del raggruppamento, e alla rete di Caccavallo, che nella classifica marcatori segue il compagno di squadra.  La capolista ha però tre gare in più rispetto alla seconda, il Piacenza.

0-0 in Arezzo-Cuneo, vince invece il Gozzano contro il Siena e la Pro Patria sul Pontedera. Vittoria 2-0 per Virtus Entella col Pisa (i liguri sono scesi in campo dopo che avevano minacciato uno sciopero per la questione ripescaggi). Importante vittoria per l'Arzachena, che batte per 1-0 l'Olbia salendo a quota 8 punti. La Lucchese vince in casa della Pro Piacenza e va a 5 punti al terzultimo posto in classifica (penalizzazione di 11 punti, sarebbe seconda a quota 16). 

Nel girone B a  inizio anno in pochi avrebbero scommesso sulla Fermana (che ha superato in vetta il Pordenone bloccato sul 2-2) e invece la squadra marchigiana dopo dieci giornate guarda tutti dall'alto in un girone, quello B, di Serie C che regala diverse sorprese come le neopromosse Imolese e Vis Pesaro in piena zona play off. La squadra canarina ha finora conquistato 20 punti e nelle ultime due giornate, complice lo scontro diretto con il Pordenone, ha scavalcato proprio i friulani conquistando la vetta solitaria del campionato. Merito del grande lavoro del tecnico  Flavio Destro  che ha permesso alla squadra di subire pochissime reti, appena 4 in 10 gare, miglior difesa del girone se si esclude la Ternana che però di gare ne ha giocate appena sei. Una solidità difensiva che permette alla Fermana di essere in testa pur segnando meno di una rete a partita, e su questo Destro potrà e dovrà lavorare. Il merito di questo primato inaspettato va poi al direttore generale  Fabio Massimo Conti  capace di costruire un gruppo solido e una squadra che macina risultati e di non tener conto di qualche critica mossa in fase di mercato e in sua chiusura quando quasi tutti davano al club marchigiano una sufficienza più o meno stiracchiata.

Ora certo viene il difficile ovvero mantenere questo passo nel lungo periodo per regalare alla piazza qualcosa di difficilmente ipotizzabile in estate in un girone che vede piazze importanti e ambiziose – dalla Ternana al Pordenone, dal   Vicenza Virtus di Renzo Rosso al Monza di  Berlusconi-Galliani  – pronte a dare battaglia per la promozione e, in taluni casi, già attive sul mercato per rinforzarsi e non lasciare nulla di intentato nella corsa alla Serie B.

Sorprese a non finire poi nello stesso girone B, dove a spiccare più di ogni altro risultato è il pesantissimo ko interno del  Monza. La società del presidente Silvio Berlusconi non riesce ad invertire la rotta: dopo l’esordio vincente in panchina contro il Fano, per il nuovo allenatore Cristian  Brocchi  è arrivato un clamoroso 4-1 a domicilio contro la Ternana (doppietta di Marilungo per i rossoverdi). Il club umbro rimane imbattuto nelle sei partite disputate fin qui in campionato, mentre il Monza è alla terza sconfitta nelle ultime quattro partite, mentre continua la striscia positiva della Feralpisalò, che si è imposta con il risultato di 3-2 sul campo del Sudtirol.

Nella giornata di sabato si sono disputate anche tutte le gare del girone C. A guardare tutti dall'alto è ancora il  Trapani, che in casa ha superato senza problemi il Matera: 2-0 il finale, con reti siglate da Taugourdeau e Dambros. Ad inseguire i granata la Juve Stabia, imbattuta ancora, che ha pareggiato nel big match di Castellammare contro la Casertana. Arriva a sorpresa anche la prima sconfitta in campionato per una delle grandi favorite, il  Catania  di Andrea Sottil: 3-1 sul campo del Potenza neopromosso che ha cambiato marcia quando è arrivato il neo tecnico Raffaele.

Potenza
Fonte: l'autore Alan paul Panassiti

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.