Catanzaro una città nel pallone

Il Catanzaro Calcio è stata la prima società calabrese a calpestare i grandi  terreni della Serie A

di Giovanni D'elia
Giovanni D'elia
(55 articoli pubblicati)
Catanzaro

"Piccola città pettegola e un po' strana, che vivi sonnecchiando per una settimana, arriva la domenica e come per magia ti accendi di colore di fumo e di allegria"

Suona così la prima strofa della canzone di Pino Ranieri, dedicata per intero al capoluogo calabrese e all'U.S.Catanzaro Calcio.

Conosciuta come la città delle tre "V" , riferite a tre caratteristiche distintive del capoluogo di regione ovvero;

V- di San Vitaliano, santo patrono;

V- di vento in quanto costantemente battuta da forti brezze provenienti dal Mar Ionio e dalla Sila;

V- di velluto in quanto importante centro serico fin dai tempi dei Bizantini.

Fondata nel 1927, sebbene la sua nascita sia fatta risalire al 1929, il Catanzaro è stata la prima squadra calabrese a far parte del calcio dei grandi, infatti la squadra giallorossa vanta sette stagioni in Serie A. In coppa Italia ha addirittura raggiunto una finale, nella stagione 1965-1966, e due semifinali, nel 1979-1979 e nel 1981-1982. Nel 1958 divenne presidente l'avvocato Nicola Ceravolo che solo qualche anno dopo, portò per la prima volta le aquile nella massima serieFu un goal di Angelo Mammì,contro il Bari nello spareggio giocato a Napoli  a regalare al popolo giallorosso l'indrescrivibile gioia della Serie A. Nella stagione 1974-1975, venne acquistato Massimo Palanca, giocatore simbolo del Catanzaro Calcio.

Oggi la "regina del sud" così definita dal caloroso pubblico catanzarese, milita nella terza serie del caclio nazionale, nel Girone C. Dopo un inizio poco brillante, la squadra giallorossa sembra in netta ripresa, due vittorie pesanti nelle ultime due giornate di campionato, rispettivamamente contro Catania e Rieti, fanno sognare la grande e importante piazza di Catanzaro che spera di tornare nei palcoscenici più prestigiosi, proprio come una volta, quando la gente veniva in massa da tutte le città della Calabria e non solo  per vedere l'unica squadra della regione calpestare e conquistare i terreni più prestigiosi d'Italia. Infatti alla squadra "simbolo" della Calabria si sono inchinate le più prestigiose squadre del nostro campionato, tra cui Milan, Juventus e Roma.

Il popolo giallorosso e la Curva Massimo Capraro, da sempre fiore all'occhiello delle più grandi tifoserie italiane, meritano palcoscenici diversi da quelli visti negli ultimi anni. Catanzaro si nutre di calcio, visceralmente attaccata ai propri colori deve tornare grande, lo deve ad un'intera città: e ora di  tornare "regina", perché noi SIAMO IL CATANZARO!!

 

 

 

 

 

 

 

 

Fonte: l'autore Giovanni D'elia

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.