Riparte il calcio di Serie B: ad aprire le danze lo 0-0 di Pisa

Si chiude senza grandi emozioni l'anticipo tra Benevento e Pisa

di Giuseppe Capano
Giuseppe Capano
(19 articoli pubblicati)

Dopo tanta attesa, riparte il calcio professionistico con il primo anticipo del campionato di Seir B.  Ad affrontarsi sono Pisa e Benevento, con ambizioni diverse ma con tanta voglia di mettersi in  mostra. I toscani giocano in casa nella bellissima cornice dell'arena Garibaldi, dove il pubblico  incoraggia a gran voce la squadra locale mettendo pressione alla squadra campana. 

Grande emozione trapela anche dall'allenatore del Pisa  Luca D' angelo, che è alla sua prima partita nel campionato cadetto. Esordio anche per Pippo Inzaghi sulla panchina del Benevento, costretto a rinunciare a Cristian Maggio. 

La partita parte subito forte, con ritmi serrati sopratutto sul piano agonistico. Nei primi minuti, il Pisa esercita una pressione molte forte merito del suo mister per aver cambiato tattica, spostando un difensore all'altezza del centrocampo. Il Benevento, nonostante il blasone dei nomi in campo, sembra impacciato e privo di idee con un centrocampo incapace di fare filtro.  Solo intorno alla mezz'ora si vede la squadra di Inzaghi con due tiri da fuori e una punizione di Viola, ma i tiri non sortiscono effetti e non impensieriscono il portiere Gori.  Il primo tempo si chiude sullo zero a zero, con la netta impressione, che il Pisa è più in forma e capace di mettere in difficoltà una corazzata come quella del Benevento. 

La ripresa inizia sulla falsa copia della primo tempo, il gioco è molto frammentato anche per la condizione non ancora ottimale. Infatti, la partita stenta a decollare dando l'impressione di restare statica, dovuta anche ai numerosi falli. Grande agitazione trapela sia in campo che sulle panchine delle due squadre, molte sono le volte che gli staff vengono a uno scontro verbale. Le uniche occasioni da registrare sono due del Benevento, che portano la firma dell'esperto Coda e di Tello entrambi imbeccati da un ottimo Letizia. Ma le emozioni non finiscono qui, perché il più bello arriva nei minuti di recupero, precisamente al 93'. Il Pisa crossa con Birindelli, che serve un ottimo pallone per Marconi, che a sua volta viene steso da Del Pinto, l'arbitro non ha dubbi e decreta il calcio di rigore. Lo stesso Marconi si presenta sul dischetto, ma un'ottimo Montipò ipnotizza l'attaccante toscano. 

Alla fine del match, i due allenatori hanno esternato considerazioni contrastanti. Simone Inzaghi dichiara: "Siamo una squadra forte, ma dobbiamo migliorare la fase offensiva, ma sono soddisfatto dell'atteggiamento dei ragazzi". Grande entusiasmo, nonostante il rigore sbagliato filtra dal tecnico pisano: "Sono contento di come ha giocato la squadra, siamo scesi in campo molto bene dimostrando di poterla giocare con tutti, peccato per il rigore ma va bene così.  

Fonte: l'autore Giuseppe Capano

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.