Vince ancora il Milan di Pioli: “L’importante era cominciare bene”

Gara difficile a Benevento, contro una squadra in gran forma guidata dal grande ex Pippo Inzaghi: tre punti d'oro che permettono ai rossoneri di volare in alto

di Alan paul Panassiti
Alan paul Panassiti
(400 articoli pubblicati)
Leao

In attesa di Milan-Juventus, vero esame di maturità per i rossoneri ancora imbattuti in campionato, era importantissimo vincere a Benevento.

Una partita trappola quella nel Sannio, con un avversario in grande condizione e molto ben assemblato da Pippo Inzaghi, indimenticato bomber proprio dei rossoneri.

E non era una gara scontata, anzi le troppe assenze hanno causato molta preoccupazione.

Ibrahimovic, lungo degente, e molti altri sono assenti da tempo, ma ieri sera è tornato Kjaer al centro della difesa: la differenza si è vista. Il danese, spesso sottovalutato, è giocatore di sostanza e di valore e ha rappresentato sempre un valore aggiunto per i rossoneri.

Il Benevento ha sprecato molto e praticamente ha regalato il rigore dello 0-1 a Frank Kessie: l'ingenuo fallo di Tuia, nasce dalla mania tutta italiana di giocare con il portiere. Un brutto vizio che spesso causa reti o rigori assolutamente ridicoli: Inzaghi deve capire, come i suoi colleghi, che serve a ben poco giocare così.

Realizzato il vantaggio il Milan ha cercato di farsi male da solo: Tonali ha commesso un fallo grave a centrocampo ed è stato meritatamente espulso!

E proprio Sandro Tonali è l'unica nota stonata del progetto rossonero: sembra un pesce fuor d'acqua, deve necessariamente crescere e al momento sembra un gradino inferiore a tutti i suoi compagni. Brutta storia, per un investimento importante di Gazidis, a cui va però dato tempo per migliorarsi.

Dopo una serie di occasioni da una parte e dall'altra i rossoneri l'hanno chiusa con una prodezza di Rafael Leao: una rete spettacolare per un giocatore che spesso appare svagato in campo, ma dal talento cristallino.

I padroni di casa non si sono mai arresi ma hanno trovato in Donnarumma e nel rigore sprecato da Caprari il definitivo stop.

Stefano Pioli è stato intervistato da Sky Sport nel post-partita di Benevento-Milan.

Su Leao: "Rafa ha delle potenzialità enormi, sono contento lo stia confermando con più continuità della scorsa stagione. E' giovane, ci vuole pazienza ma pretendiamo moltissimo".

Sul successo: "Un'altra vittoria pesante, ci abbiamo messo il cuore".

Sulla classifica: "Non ci facciamo mettere pressioni dai risultati delle avversarie, la pressione ce la mettiamo da soli. Non siamo stati contenti di come abbiamo iniziato la gara, poi c'è stata grande attenzione e compattezza. Tutte le vittorie sono pesanti per un gruppo giovane come il nostro. Adesso andiamo a vederci la Juventus e ci prepariamo per mercoledì".

Su Tonali: "L'ho abbracciato nello spogliatoio, era dispiaciuto per l'errore. Col VAR tutti i falli sembrano pericolosi e violenti, ma era la dinamica del gioco, Tonali imparerà da questo intervento. Come il rigore con la Lazio, Kalulu lo tocca, ma nella dinamica lui salta e poi lui lo tocca. Dispiace essere rimasti in dieci ma Sandro imparerà da questa situazione, aveva perso la palla e sbagliato il controllo, un giocatore come lui può fare meglio e imparerà senz'altro".

Sulla Juventus: "Sarà una bella partita, continuo a dire che Juve, Inter e Napoli sono le più forti del campionato. Noi dobbiamo pensare partita dopo partita, ci godiamo la vittoria e ci prepareremo per la prossima gara. Parliamo di una squadra che ha vinto nove scudetti di fila, non è una gara decisiva. Noi la nostra classifica dovremo guardarla ad aprile, la nostra forza è pensare al prossimo impegno. Non dimentichiamoci che giochiamo contro la Juventus e ci mancano giocatori importanti. Ce la giocheremo, non sarà una partita decisiva e non sarà un passaggio di consegne".

Sulla squadra: "Lo spirito dei ragazzi è uno dei nostri segreti, vinciamo le partite perché abbiamo qualità, le vinciamo perché facciamo una rincorsa in più, anche i più talentuosi. Se tutti fanno uno sforzo possiamo ottenere risultati importanti. Siamo ambiziosi, proveremo a vincere anche la prossima partita".

Leao
Fonte: l'autore Alan paul Panassiti

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.