Alla scoperta della Serie B 2018/19 (parte 2)

Lente d'ingrandimento sulle 19 squadre (Collegio di Garanzia del CONI permettendo) che prenderanno parte al campionato cadetto

di Stefano Boffa
Stefano Boffa
(164 articoli pubblicati)
Perugia Calcio v Frosinone Calcio - Seri

BRESCIA: E' tempo di restauri in quel di Brescia. Le Rondinelle, dopo le ultime vicissitudini societarie e le sofferte salvezze ottenute nelle stagioni recenti, hanno voglia di tornare grandi e di rivivere i fasti dell'era Corioni ed è questo l'obiettivo che si è posto l'ex presidente di Cagliari e Leeds United Massimo Cellino, una vecchia volpe del calcio nostrano. L'imprenditore cagliaritano ha voluto affidare la guida tecnica della squadra ad un suo fedelissimo come David Suazo, volto storico del Cagliari degli anni 2000, e allestire una rosa che, a lungo andare, potrebbe anche strappare il salto di categoria dopo le ultime stagioni trascorse nell'anonimato. Per i tifosi è stato un colpo al cuore vedere lo storico capitano Andrea Caracciolo fare fagotto e partire alla volta di Salò, in Serie C, per tentare una nuova avventura con l'ambizioso Feralpi, ma l'Airone è stato rimpiazzato più che degnamente con l'ex bomber di Salernitana ed Empoli Alfredo Donnarumma, una garanzia per la categoria. I gradi di capitano ora sono passati all'esperto difensore Gastaldello, il quale si ritroverà coadiuvato da giocatori di assoluto affidamento quali Sabelli e S. Romagnoli, giocatori che la massima serie l'hanno giocata. Interessanti anche gli arrivi di giocatori arrivati dalla Serie C come Miracoli e Rondanini e, per quanto riguarda le novità tra i giovani, occhio a Belkheir, Ferrari e Mateju, oltre ai già presenti Bisoli, Tonali, Ndoj e Spalek. Per un Caracciolo che va, c'è un Morosini che ritorna e potrebbe essere lui l'ago della bilancia della stagione del Brescia. Per la porta, visti i continui alti e bassi mostrati da Minelli, si è optato per l'acquisto di Alfonso dal Cittadella. L'obiettivo play-off sembra alla portata della squadra lombarda, sta a Suazo trovare la quadratura giusta del cerchio, perché l'organico è all'altezza del traguardo.

CARPI: Nei pressi del Cabassi sono ormai lontani i tempi ambiziosi della Serie A con il duo Castori-Giuntoli, ormai si è voltato pagina e la massima ambizione dei carpigiani è diventata il mantenimento della categoria, cosa che la si è evinta dalla stagione passata, conclusasi a metà classifica con una squadra composta perlopiù da scommesse, oltre che da vecchie volpi della categoria quali Mbakogu, Melchiorri, Ligi, Garritano, Brosco e Blanchard. Quest'anno si è ricostruito ancora tutto daccapo, con l'esordiente Chezzi a guidare un gruppo che ha visto partire quasi tutti i sopracitati (eccetto Ligi) e una delle scommesse della gestione Calabro, l'attaccante Malcore. Il nuovo ds Stefanelli non ha avuto pochi grattacapi, visto che ha dovuto fronteggiare le spinose questioni riguardanti Tutino e Machach: il primo ha chiesto e ottenuto il ritorno a Cosenza dopo neanche un mese in Emilia; mentre il secondo ha già iniziato a surriscaldare l'ambiente con una lite con un compagno che poteva indurre la società alla rescissione del prestito col Napoli, rischio poi scongiurato. Per quanto riguarda gli altri arrivi, ce ne sono stati di importanti, a partire dagli attaccanti Mokulu, Piu e Arrighini fino ai difensori Frascatore, Suagher (per lui è un ritorno) e Pezzi. Importante anche l'arrivo a centrocampo di Di Noia, mentre per quanto riguarda il mercato estero, suscitano curiosità gli acquisti di Barnofsky e Van der Heijden, nella speranza di trovare dei nuovi Pachonik. Della vecchia guardia, oltre a Ligi, sono rimasti solo Sabbione, Concas, Poli e Pasciuti, mentre in porta è stato confermato Colombi e a centrocampo Jelenic e Mbaye. L'obiettivo dei carpigiani è un campionato tranquillo, ma i continui cambi nello staff tecnico e le numerose scommesse azzardate potrebbero costare qualcosa in termini di prestazioni in futuro.

Fonte: l'autore Stefano Boffa

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.