Serie A al femminile: lo scudetto in rosa è ancora bianconero

Alla vigilia della nuova stagione riviviamo l'ultima volata scudetto

di Marco Fiammetta
Marco Fiammetta
(80 articoli pubblicati)
Juventus Women

Lo scudetto 2019 del calcio femminile si deciderà in volata. Juventus (53 punti), Fiorentina (52) e Milan (51) si presentano in fila indiana all’ultima giornata di campionato. Le bianconere saranno ospiti dell’Hellas Verona, al Gino Bozzi di Firenze scenderà in campo la Roma, mentre l’altra metà di Verona renderà visita alle rossonere.

Le prime note di cronaca arrivano dallo stadio Aldo Olivieri di Verona dove le due squadre hanno iniziato la partita con intensità. Le prime azioni pericolose sono firmate dalle bianconere Pedersen e Girelli e dalle gialloblù Meneghini e Pasini. A Firenze, intanto, la squadra toscana tiene il controllo della partita. Di Michela Catena la conclusione più pericolosa verso la porta difesa dalla Pipitone. Al centro sportivo Vismara, invece, le rossonere non riescono, ancora, ad imporre il proprio gioco. 

Alla mezz’ora la Fiorentina passa in vantaggio: Guagni, scattata sulla destra sul filo del fuorigioco, centra per Ilaria Mauro che, in scivolata, segna a porta vuota. La squadra viola sale in testa alla classifica, ma il sorpasso ha breve durata. Cinque minuti dopo, infatti, a Verona la Juventus sblocca il risultato. Bonansea calcia dalla bandierina, Girelli, di testa, fa da sponda verso l’area piccola dove Petronella Ekroth si fa trovare pronta alla deviazione vincente: la giovane Signora riconquista la vetta della classifica.

Nei minuti successivi la stessa Mauro, a Firenze, e la Bonansea, a Verona, vengono fermate dal palo. A due minuti dall’intervallo la Roma, oggi in completo grigio, trova il pareggio con Pugnali che, di testa, trasforma in rete un assist di Serturini. Prima del duplice fischio c’è ancora tempo per vedere andare vicino alla rete la scatenata Mauro (Bartoli salva sulla linea di porta) e la juventina Pedersen. Con Milan e Chievo ferme sullo zero a zero si concludono i primi tempi. Al momento la Juventus si tiene lo scudetto cucito sul petto.

In avvio di ripresa Girelli sfiora il raddoppio per la Juventus e, al 48’, Valentina Pirone approfitta di un errato disimpegno della difesa milanista portando in vantaggio il Chievo. Al 56’, a Verona, Hyyrynen crossa dalla trequarti, la difesa di casa riesce solo a prolungare la corsa del pallone che arriva, però, alla Girelli. La numero 10 bianconera conclude in diagonale realizzando la sua tredicesima rete in campionato.

Al 67’ arriva il raddoppio del Chievo per merito di Stefania Tarenzi che, di testa, svetta su calcio d’angolo: anche per lei si tratta della tredicesima rete in questo campionato. Un minuto dopo, a Verona, Bonansea serve Eluko sulla destra. La numero 9 inglese entra in area e conclude in diagonale trovando la terza rete juventina. Lo scudetto rimarrà per un’altra stagione cucito sulle maglie bianconere. 

Prima del triplice fischio c’è solo tempo per la rete della milanista Alborghetti (84’) e per quella della vittoria fiorentina realizzata da Vigilucci (91’) su calcio di rigore. Il campionato finisce qui: la Juventus Women si conferma campione d’Italia.

Leggi anche l'articolo sul primo scudetto della giovane Signora: http://gazzettafannews.it/calcio/calcio-femminile-la-juventus-women-e-campione-ditalia/

Fonte: l'autore Marco Fiammetta

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.