La sosta fa male all’Udinese: la Spal si prende un punto al Friuli

Bianconeri avanti all'11' con Samir, pareggio ferrarese al 4' della ripresa con Floccari. La squadra di Oddo non brilla contro un avversario quadrato

di Massimo Pighin
Massimo Pighin
(266 articoli pubblicati)
Samir

Aveva ragione Massimo Oddo a essere preoccupato per le possibili conseguenze della sosta e le probabili distrazioni causate dal periodo di calciomercato: alla Dacia Arena l'Udinese non va oltre l'1-1 con la Spal, allungando la striscia positiva a sette partite (cinque vittorie e due pareggi), ma non riuscendo a ottenere i tre punti che voleva alla vigilia. Il pareggio è il risultato più giusto di una sfida non certamente trascendentale per contenuti tecnici, che i friulani sembravano aver incanalato in un binario favorevole grazie al gol di Samir nelle fasi iniziali del match. Il pareggio di Floccari, arrivato dopo una manciata di minuti della ripresa, ha rovinato i piani dei bianconeri, che non soltanto non sono riusciti a riportarsi in vantaggio, ma hanno anche rischiato di subire il sorpasso degli uomini di Semplici

I due allenatori optano per l'identico modulo, il 3-5-2. Oddo schiera Bizzarri tra i pali, Nuytinck, Danilo e Samir in difesa, Larsen sulla corsia di destra, Pezzella sul lato opposto, Barak, Balic e Jankto in mezzo. In avanti accanto a Lasagna gioca De Paul, preferito a Maxi Lopez. Il tecnico dei ferraresi risponde con Gomis in porta, Cionek, Vicari e l'ex Felipe - accolto da un'affettuoso striscione dei suoi ex tifosi - a comporre il pacchetto arretrato, Lazzari (destra) e Mattiello (sinistra) sulle fasce, Kurtic, Viviani e Grassi a centrocampo. Il tandem offensivo, infine, è formato dagli esperti Antenucci e Floccari.

L'avvio di gara è contraddistinto dai ritmi lenti: i ventidue in campo sembrano accusare il periodo di stop e, infatti, non ci sono fiammate particolari. Almeno fino all'11', quando l'Udinese passa. Corner dalla sinistra di De Paul, bella torsione di testa di Samir sulla quale Gomis è tutt'altro che impeccabile, non riuscendo a trattenere la sfera dopo averla toccata: friulani avanti. La reazione della Spal è inesistente, è anzi l'Udinese a rendersi nuovamente pericolosa poco dopo la mezzora, ma la conclusione di Lasagna dall'interno dell'area finisce alta sopra la traversa.

All'inizio del secondo tempo la Spal pareggia. Punizione da destra di Viviani, la difesa di casa tenta di allontanare, ma Antenucci riesce a calciare verso l'area piccola dove sbuca Floccari, abile a eludere la marcatura, che anticipa Bizzari e spedisce in rete. Rinvigoriti dalla rete, gli ospiti provano a capitalizzare il buon momento facendo ancora male all'Udinese, che in una circostanza si salva non senza affanni su un triplo tentativo degli attaccanti biancocelesti. Quindi, i friulani vanificano una buona ripartenza in situazione di cinque contro tre a causa di un approssimativo passaggio di Lasagna. Nel finale le due squadre sembrano aver finito la benzina e, infatti, non si hanno ulteriori emozioni. Il punto accontenta di più la Spal, rispetto a un'Udinese comunque non in linea con quella ammirata nelle apparizioni precedenti

Fonte: l'autore Massimo Pighin

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.